Pubblicato: lunedì 15 luglio, 2019 - Tempo di lettura: 1 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Regione, Caritas e Comune di Campobasso alleati contro povertà ed emarginazione. Varati due progetti di primo intervento

Senza dimora, anziani soli, famiglie, ragazze costrette alla prostituzione, bambini mendicati, giovani in difficoltà; in una parola: persone in condizioni di marginalità. Scarti della società, per usare una definizione cara a papa Francesco. Sono questi i soggetti destinatari di due progetti varati grazie alla collaborazione tra la Regione Molise, la Caritas diocesana di Campobasso e il comune capoluogo di regione. Sono 400 mila gli euro messi a disposizione per due progetti: il primo destinato a dare un ricovero a persone senza dimora, attraverso la messa a disposizione di una struttura di accoglienza per nove persone, una attività di reinserimento socio-lavorativo e attraverso l’acquisto e la distribuzione di materiali di prima necessità (cibo, indumenti, piccoli elettrodomestici); il secondo, invece, destinato a soggetti in stato di svantaggio sociale, attraverso un servizio di operatori di strada che possano intervenire in condizioni di emergenza, operatori e assistenti sociali che prendano in carico con programmi personalizzati le stesse persone in stato di disagio.

In una parola, entrambi i progetti cercano di fare fronte rispetto a situazioni legate all’emergenza e che richiedono interventi immediati. Lo hanno sottolineato nel corso della conferenza stampa di presentazione sia il Presidente della Regione, Donato Toma, sia l’assessore alle Politiche sociali Luigi Mazzuto. Attraverso una seri di iniziative costanti, da parte della Regione sono stati spesi in questa prima parte della legislatura circa 12milioni di euro a favore delle categorie più fragili.

Un plauso è stato espresso da Monsignor Bregantini, presente alla conferenza stampa. Apprezzo molto i punti di riferimento di questa iniziativa: l’intervento diretto, l’accompagnamento psicologico e l’aiuto a recuperare la dignità di persona – ha detto l’alto prelato. Sono questi i presupposti affinché queste persone emarginate possano ricominciare a camminare da sole, ha concluso.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi