Pubblicato: domenica 16 giugno, 2019 - Tempo di lettura: 2 min.

Adeguamento e riordino dei Consorzi di bonifica, la proposta di legge di Michele Iorio

L’esposizione debitoria dei due consorzi di bonifica basso molisani ha raggiunto livelli tali da richiedere un necessario e improcrastinabile intervento risolutivo da parte della Regione” è quanto rilevato nella relazione illustrativa della proposta di legge, presentata dal consigliere regionale Michele Iorio, che ha ad oggetto “l’adeguamento e riordino dei Consorzi di bonifica – ulteriori modifiche alla legge regionale n. 42 del 2005”. Per garantire continuità nella funzione consortile – viene spiegato – occorre mettere in sicurezza i bilanci dei due Enti bassomolisani, attraverso un piano di rientro dalla presente condizione debitoria, a coprire, per una parte, con un contributo regionale straordinario e, per il residuo, favorendo l’accesso dei Consorzi al credito a condizione di favore, erogato anche da Finmolise, con la concessione di idonee garanzie regionali. Messi in sicurezza i bilanci, secondo la proposta, bisogna intervenire nella legislazione regionale in materia di bonifica e di irrigazione, per consentire, da una parte di superare alcune difficoltà normative che impediscono tuttora la soppressione dei Consorzi di Larino e di Termoli e la nascita del Consorzio di Bonifica del basso Molise, dall’altra, di ridefinire e ampliare il ventaglio delle competenze dei Consorzi di Bonifica in Molise, in un’ottica di rendere questi Enti sempre più autosufficienti nel futuro. L’art. 1 della proposta presentata da Iorio prevede che la Regione, per rendere coerente e attuabile il percorso di riforma dei Consorzi: elimini alcune discrasie normative, con particolare riguardo alle disposizioni che regolano l’accorpamento tra il Consorzio di Bonifica Destra Trigno e il Consorzio Bonifica integrale Lrinese, definendo in maniera compiuta anche le modalità di gestione dei due enti interessati dal processo di fusione nella fase transitoria; ancora, individui misure per raggiungere il ripiano dei debiti e per il riequilibrio della gestione concorrente; garantisca la gestione unitaria della risorsa idrica per fini irrigui agricoli e potabili rurali. La proposta di legge di Michele Iorio inizia ora l’iter dell’esame in Commissione, prima di giungere al vaglio Consiglio regionale.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 


Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi