Pubblicato: sabato 09 febbraio, 2019 - Tempo di lettura: 2 min.

Sparatoria di Petacciato: il fascicolo dei carabinieri in Procura. Si valuta denuncia contro i poliziotti

Si sono conclusi gli accertamenti sulla sparatoria che c’è stata giovedì sera a Petacciato, dove da un’auto civetta della polizia di Vasto sono partiti dei colpi contro un’Audi grigia di due quarantenni del posto scambiati per rapinatori. Oggi i carabinieri, che si sono occupati delle indagini, consegneranno il fascicolo in Procura con dentro le testimonianze raccolte, le versioni delle vittime di questa assurda vicenda e dei due poliziotti della mobile di Vasto, uno dei quali residente a Petacciato. Sulla loro condotta si concentrano le indagini per capire se ci sia stato un uso illegittimo delle armi. Se è vero che non si sono identificati, che non hanno esposto la paletta e nemmeno il lampeggiante, inducendo i due uomini a bordo dell’Audi a pensare che si trattasse di una rapina. Loro sono ancora sconvolti, la notte non dormono, rivivono con terrore quei momenti, hanno raccontato gli avvocati, intenzionati a presentare una denuncia contro i due poliziotti. Ad occuparsi della delicata questione che coinvolge le forze dell’ordine è il pubblico ministero Marianna Meo, che con molta probabilità ordinerà una perizia balistica sulla vettura, al momento sotto sequestro. L’auto è stata raggiunta da 4-5 colpi. L’ultimo dei quali sparato a distanza ravvicinata sul bordo della carrozzeria, mandando in frantumi il finestrino del lato passeggero. Non risulta invece sequestrata la pistola dei poliziotti da cui sono stati esplosi i colpi, elemento su cui i difensori dei due uomini di Petacciato hanno espresso molta perplessità. Intanto sono ancora senza esito le ricerche sui rapinatori, quelli veri che giovedì sera hanno assaltato la gioielleria ‘Sarni Oro’ del centro commerciale Insieme di San Salvo armati di pistole e spranghe, seminando il panico tra i clienti. La banda è scappata a bordo di un’Audi grigia, identica a quella dei due uomini di Petacciato, vittime di uno sconcertante equivoco.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi