Pubblicato: martedì 18 dicembre, 2018 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Il Palazzo Ducale di Larino, presentato il nuovo libro di Napoleone Stelluti

Sabato scorso 15 dicembre scorso alle ore 10,30 presso la Sala Freda del Comune di Larino si è svolta la cerimonia di presentazione del nuovo libro di Napoleone Stelluti “Il Palazzo Ducale di Larino”. Presieduta l’Arch. Prof. Leonardo La Fratta, della terna di progettisti tra cui l’Arch. Pasquale Cordiglieri e l’Arch. Guido Puchetti  ,autori del Progetto di Restauro dell’edificio dopo il sisma del 2002.

Il Dr.Napoleone Stelluti per l’occasione ha evidenziato il contenuto del volume mediante diapositive e programma power point , tra le quali in una in particolare si da risalto alle origini dell’edificio architettonico costituito da una grande torre “extra moenia” ovvero fuori delle mura romane , su un colle tufaceo denominato Fossa Race costruito come baluardo e posto di guardia ,per eventuali invasori che provenissero dall’entro terra passando per Gereonium.

In conclusione l’autore ha lamentato l’assenza degli Amministratori Comunali che pure erano stati invitati,al pari delle rappresentanze studentesche da Larino mentre invece erano presenti gli studenti dell’ITIS di Termoli accompagnati dell’Arch.La Fratta. Ha poi ringraziato prima la Dott.ssa Marina Modafferi Magliano pronipote del Barone Alberto Magliano, per i concreto contributo alla realizzazione di questa seconda edizione, ed infine il Dott.Guerino Trivisonno per aver fornito numerose fotografie aeree scattate con un drone.

Successivamente è intervenuto l’Arch.Franco Valente nella sua qualità membro del Consiglio Scientifico Nazionale dell’Istituto Italiano dei Castelli e che ha curato anche la Presentazione del volume, esprimendosi con termini specialistici sul significato ideologico e teologico del palazzo o di una chiesa.

Nel dettaglio il volume è composto da oltre 200 pagine a colori ed è stato stampato dalla Litografia Rossi di Larino . Questa ulteriore opera del Dr.Napoleone Stelluti esce a meno di un anno dalla precedente “Dedicato a Bartolomeo Preziosi per il quarantennale della Biblioteca Comunale di Larino” quindi in ordine cronologico è la undicesima. Stelluti lo ricordiamo è stato dipendente del Comune di Larino presso la Biblioteca Comunale “B.Preziosi “ poi nell’ambito del settore cultura, per cui ha avuto ampia possibilità di ricercare le fonti e documenti di archivio. Nel volume vengono ripubblicati molti articoli scritti nel passato dal Dr. Napoleone Stelluti sui periodici locali come IL PONTE e IL LARINATE ivi compreso anche un saggio dell’Arch.Franco Valente -: Due stemmi sconosciuti su pietra di Larino.Molti la guardano, ma in pochi la vedono … in Spigolature araldiche del 30 maggio 2014.

Poi si mettono a fuoco le numerose lapidi e iscrizioni moderne disseminate all’esterno e all’interno dello stesso Palazzo Ducale con la ricostruzione della gradiata e della sciulia mediante schizzi del Dr. Napoleone Stelluti con elaborazioni grafiche al computer di Giovanni Vaccarella del Gruppo Animatori del Centro Storico di Larino.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi