Pubblicato: mercoledì 31 Maggio, 2017 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Scritti Vaganti, bravo Giambarba!

Michele Mignogna

Lo ammetto, in questo caso sono di parte. Michele Giambarba sindaco di Casacalenda, che mi onoro di conoscere da decenni, mi è simpatico, viso sornione, barba alla Marx, collocazione politica a sinistra, finalmente, un po’ di sinistra ancora presente e che amministra. Insomma Giambarba per chi, come me, ricorda un tempo andato fatto di riunioni di partito (quello comunista ovviamente, e comunista non è una parolaccia, potete usarla tranquillamente non vi succede nulla) affollate, sezioni piene di fumo e discussioni interminabili con l’unico obiettivo di “far bene al territorio, è il Sindaco che tutti dovrebbero avere. Giambarba amministra per amministrare, senza nascondersi come fanno tanti altri sindaci, che fanno finta di lottare per la propria città ma poi sono i primi a lavorare contro i propri cittadini. Giambarba non è di questa generazione di sindaci, Giambarba viene da lontano e lo ha dimostrato. L’ultima dimostrazione in ordine di tempo è il divieto assoluto su tutto il territorio comunale (di Casacalenda n.d.) all’utilizzo del famigerato Glifosato, Il glifosato è un diserbate sistemico, dissecca cioè ogni tipo di vegetazione, perdura nell’ambiente inquinando per diversi anni il suolo, l’aria e l’acqua.

Diversi studi condotti in alcuni Paesi hanno dimostrato l’esistenza di relazioni tra l’impiego dell’erbicida e la diffusione di neoplasie a carico del sistema digerente, delle ossa e di malformazioni fetali, è scritto nella delibera. Sul glifosato ci sono diverse scuole di pensiero, ma se pensiamo al semplice principio di precauzione bene ha fatto il sindacone di Casacalenda, e chi difende l’ambiente non può che appoggiare questa scelta. Una scelta di ampio respiro a ben guardare, in quanti si sarebbero messi contro la multinazionale che produce il veleno? In quanti in Molise, hanno pensato a una delibera del genere? Nessuno, Giambarba l’ha pensata, scritta e fatta approvare. Ecco un motivo in più per andare a Casacalenda nelle calde giornate d’estate.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi