Pubblicato: venerdì 10 marzo, 2017 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Come abbattere gli sprechi di carta ed energia in ufficio

Ogni anno in Italia e in tutto il mondo negli uffici viene sprecata una grande quantità di carta e di energia senza che ve ne sia un reale bisogno. Purtroppo questa è una piaga sempre molto più frequente, che non va a migliorare la già difficile situazione causata dall’inquinamento per i rifiuti sul nostro pianeta. Però è bene sapere che seguendo alcune semplici regole è possibile limitare di moltissimo lo spreco di energia elettrica e di carta, riuscendo a risparmiare qualcosa anche sul lato economico. Brevemente verranno fornite tutte le informazioni necessarie per poter effettuare tutte le modifiche del caso in qualsiasi ufficio si desideri.

Uno dei primi passi per poter effettuare un risparmio di energia sembra essere l’acquisto di apparecchi tecnologici ad alta efficienza energetica. Durante gli ultimi anni i computer, le stampanti e altri oggetti simili, sono stati progettati per essere meno energivori rispetto al passato, in modo da limitare i consumi in maniera drastica. Perciò l’aggiornamento di tutti i dispositivi tecnologici potrebbe essere sicuramente una spesa considerevole da fare, ma attutita nel tempo dal risparmio sull’energia elettrica e sulla bolletta da pagare. Un altro modo per risparmiare energia è utilizzare il più possibile e al meglio la luce naturale invece di quella artificiale. È noto che con una sistemazione accurata del mobilio e delle scrivanie all’interno di un ufficio, esso stesso diventa più luminoso e rende più semplice lo sfruttamento della luce solare, senza dover andare ad accendere le lampade, che possono anche provocare fastidiosi effetti negativi agli occhi.

Invece per quanto riguarda il risparmio della carta è bene sapere che non c’è bisogno di stampare ogni fax che si riceve. Infatti esistono servizi online come eFax che danno la possibilità a chiunque di salvare tutti i fax in ricezione, in modo da poter decidere quali stampare e quando, eliminando quindi l’utilizzo eccessivo di fogli in e garantendo quindi un grosso risparmio di carta. Esistono anche altre metodologie per poter raggiungere questo obiettivo, e sicuramente tra queste vi è la limitazione di stampe ai soli documenti importanti, utilizzando magari 1 foglio per 2 pagine e cercando di formattare i testi in modo che possa starci in meno spazio possibile. Quindi quando si va a scrivere un documento è importante considerare la grandezza del font utilizzato, l’inserimento di immagini (che se possibile va evitato). Inoltre, vi è anche modo di usare la carta riciclata e prodotta in maniera ecologica, o riutilizzare tutti i fogli usati su un lato per poter prendere appunti o creare un block notes.

Ci rendiamo conto che si tratta di sforzi notevoli per chi è abituato allo spreco, ed in effetti lo siamo un po’ tutti, ma con la giusta dose di buona volontà si possono ottenere grandi risultati sia dal punto di vista economico che da quello ambientale, che al giorno d’oggi non guasta affatto.

 

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Il Giornale del Molise, reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001 - Editore E.I.S. srl – via San Giovanni in Golfo Z.I. 86100 Campobasso – P.IVA 01576640708
Editorialista Pasquale Di Bello - Direttore responsabile Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi