Pubblicato: lunedì 30 Giugno, 2014 - Tempo di lettura: 1 min.

Il vescovo Cibotti si insedia anche a Venafro: vicino alle famiglie colpite dalla crisi

Dopo l’ingresso a Isernia, monsignor Camillo Cibotti ha preso ufficialmente possesso anche dell’altra sede vescovile della diocesi. A Venafro, davanti alla concattedrale dell’Assunzione di Maria Vergine, c’erano tantissimi fedeli e numerose autorità ad accoglierlo. Dopo il saluto del sindaco Sorbo, il vescovo ha preso la parola. Oltre a ricambiare l’affetto mostrato dalla comunità, ha garantito al primo cittadino e ai fedeli la propria disponibilità incondizionata per il bene di Venafro e più in generale della diocesi. Subito dopo la celebrazione della sua prima messa in città, durante la quale monsignor Cibotti ha ribadito il proprio impegno per il bene di tutte le famiglie, in questo periodo duramente messe alla prova dalla crisi economica. Prima dell’arrivo alla concattedrale, all’ingresso di Venafro il vescovo ha voluto fare una visita alla basilica per chiedere la protezione dei santi martiri Nicandro, Marciano e Daria, patroni della diocesi di Isernia-Venafro, dove è stato accolto da padre Antonello Gravante, guardiano e rettore del convento di San Nicandro

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi