tartufo – Il Giornale del Molise https://www.ilgiornaledelmolise.it Il quotidiano a portata di mouse Sat, 05 Sep 2020 10:41:36 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.5.1 Tartufo, a Campobasso evento nazionale sulla candidatura a patrimonio immateriale Unesco https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/09/05/tartufo-a-campobasso-evento-nazionale-sulla-candidatura-a-patrimonio-immateriale-unesco/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=tartufo-a-campobasso-evento-nazionale-sulla-candidatura-a-patrimonio-immateriale-unesco https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/09/05/tartufo-a-campobasso-evento-nazionale-sulla-candidatura-a-patrimonio-immateriale-unesco/#respond Sat, 05 Sep 2020 10:41:36 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=151749 Evento nazionale, a Campobasso, per parlare di tartufo. E’ stato infatti presentato al Centrum Palace , il dossier di candidatura a patrimonio immateriale dell’Unesco, della cerca e cava del tartufo, attesa per il 2021. Una manifestazione alla quale hanno partecipato esperti provenienti da tutta Italia per confrontarsi sulle prospettive di sviluppo dell’economia grazie alla commercializzazione del pregiato  fungo ipogeo, che vive, cioè sotto terra. Una opportunità da cogliere al volo. Tanto che la Regione Molise è in prima fila per la sua valorizzazione. La manifestazione di Campobasso è la prima di una serie in programma in tutta Italia,  per rafforzare la candidatura al riconoscimento dell’importante sigillo.

 

 

 

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/09/05/tartufo-a-campobasso-evento-nazionale-sulla-candidatura-a-patrimonio-immateriale-unesco/feed/ 0
Domenica a San Pietro Avellana torna la Fiera del tartufo nero, tante le novità https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/08/05/domenica-a-san-pietro-avellana-torna-la-fiera-del-tartufo-nero-tante-le-novita/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=domenica-a-san-pietro-avellana-torna-la-fiera-del-tartufo-nero-tante-le-novita https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/08/05/domenica-a-san-pietro-avellana-torna-la-fiera-del-tartufo-nero-tante-le-novita/#respond Wed, 05 Aug 2020 06:36:27 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=149823 Domenica prossima, 9 agosto, San Pietro Avellana celebra il mondo del tartufo con un inedito percorso itinerante, tra stand, piatti tipici, animazioni e laboratori. Tutto pronto, dunque, per la 31esima edizione della ‘Fiera del tartufo nero’, il prezioso fungo simbolo del territorio locale. Per guidare i visitatori alla scoperta di San Pietro Avellana e delle prelibatezze al tartufo, la Pro loco ‘Ad Volana’ e il Comune hanno predisposto un percorso itinerante, per la prima volta nel cuore del paese. Si potranno visitare gli stand dei produttori di tartufo e di prodotti tipici selezionati e degustare le eccellenze della gastronomia molisana, sullo sfondo dei boschi della Riserva della Biosfera MaB Unesco in cui crescono i rinomati funghi. “La nostra Fiera del Tartufo nero – spiega il sindaco Francesco Lombardi – e’ una manifestazione dedicata alla promozione del territorio. Non e’ una semplice fiera, ma una vera mostra mercato. Non si sostiene economicamente con la vendita del prodotti, ma e’ un’opportunita’ per gli espositori di far conoscere le loro produzioni. Nello stesso tempo – aggiunge – e’ un modo per raccontare il tartufo, la perla della gastronomia molisana e la terra da cui nasce, con i suoi aspetti culturali, agricoli, ambientali, gastronomici e turistici”. Gli stand sono stati concessi dal Comune ai produttori in forma gratuita, per dare loro un vantaggio in questo periodo storico, in cui l’economia e’ stata penalizzata dal lockdown. Tra le novita’ di questa edizione, l’area street food, con la partecipazione di food truck che prepareranno piatti tipici con il tartufo, e l’animazione affidata a band itineranti ed artisti di strada che si muoveranno all’interno del percorso fieristico. Le casette/stand dei produttori saranno ben distanziate tra loro e i visitatori avranno l’obbligo di indossare la mascherina.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/08/05/domenica-a-san-pietro-avellana-torna-la-fiera-del-tartufo-nero-tante-le-novita/feed/ 0
San Pietro Avellana, la cerca e cavatura del tartufo candidata a Patrimonio Culturale Immateriale Unesco https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/04/05/san-pietro-avellana-la-cerca-e-cavatura-del-tartufo-candidata-a-patrimonio-culturale-immateriale-unesco/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=san-pietro-avellana-la-cerca-e-cavatura-del-tartufo-candidata-a-patrimonio-culturale-immateriale-unesco https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/04/05/san-pietro-avellana-la-cerca-e-cavatura-del-tartufo-candidata-a-patrimonio-culturale-immateriale-unesco/#respond Sun, 05 Apr 2020 11:39:31 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=141882 Un progetto che coinvolge l’Associazione nazionale Città del Tartufo di cui San Pietro Avellana ha la vicepresidenza. La proposta è stata approvata dalla Commissione nazionale italiana per l’Unesco.

Una notizia positiva che porta con sé speranza per il futuro e per il territorio molisano. Il Consiglio direttivo della Commissione nazionale italiana per l’Unesco ha approvato la proposta di candidatura a Patrimonio culturale immateriale della “Cerca e cavatura del tartufo in Italia: conoscenze e pratiche tradizionali”. Un percorso che coinvolge in prima linea la Federazione nazionale delle associazioni tartufai e l’Associazione nazionale Città del Tartufo di cui fa parte anche il Comune di San Pietro Avellana (IS), paese del tartufo del Molise, e che dopo tanto lavoro vede la conquista di un nuovo importante obiettivo, con l’auspicio che arrivi a tagliare il traguardo finale. Il verdetto ci sarà nel 2021.

Intanto, tutti gli attori coinvolti esprimono soddisfazione per la notizia, che giunge in un momento così complicato per la storia d’Italia. «La soddisfazione è grande – commenta Francesco Lombardi, sindaco di San Pietro Avellana e vicepresidente dell’Associazione Città del Tartufo -. Per il territorio altomolisano, che come Riserva MaB della Biosfera gode già di un riconoscimento Unesco, la candidatura internazionale relativa al tartufo, qualora venga definitivamente accettata, è un grande onore. Soprattutto perché da anni si lavora per la valorizzazione del tartufo di San Pietro Avellana e del territorio. È un’iniezione di fiducia, che ci fa sperare in un momento così difficile».

La candidatura a Patrimonio culturale immateriale della “Cerca e cavatura del tartufo in Italia: conoscenze e pratiche tradizionali” è nata da un’idea di Giacomo Oddero, allora presidente del Centro studi tartufo di Alba. Grazie allo studio di ricerca antropologica dei professori Piercarlo Grimaldi e Gianfranco Molteni, la comunità proponente ha potuto elaborare un progetto che, per la prima volta, avvia un lavoro di catalogazione finora mai realizzato, permettendo di documentare una tradizione secolare praticata e tramandata dai tartufai diffusi su gran parte del territorio nazionale.

La candidatura può rappresentare «un grande aiuto per tutta la comunità nazionale del tartufo composta da circa 70mila tartufai e da quasi tutte le regioni italiane – ha commentato il presidente delle Città del Tartufo Michele Boscagli –. Ciò rappresenta un’ enorme prospettiva di sviluppo per tutti i territori rurali e i piccoli borghi interessati». «È già un risultato enorme – ha detto il presidente della Fnati Fabio Cerretano – perché dà modo di illuminare un mondo che è spesso sconosciuto ai più e, a volte, anche vittima di pregiudizio. Questa candidatura avvalora ulteriormente l’apprezzamento universalmente tributato al “prodotto tartufo” svelando la sua storia e il percorso che dal bosco lo porta sulle migliori tavole».

«I saperi e le buone pratiche di cui i tartufai sono portatori – hanno sottolineato tutte le associazioni proponenti – testimoniano come si possa valorizzare e proporre a una società moderna l’importanza e la sostenibilità della manutenzione ambientale e un rinnovato modello di vita rurale, in funzione della tutela del territorio». In questo processo di candidatura un ruolo importante è stato svolto dal Servizio Unesco del Ministero dei beni culturali la cui professionalità ha consentito l’accompagnamento necessario a una comunità per costruire organicamente tutto il materiale raccolto.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/04/05/san-pietro-avellana-la-cerca-e-cavatura-del-tartufo-candidata-a-patrimonio-culturale-immateriale-unesco/feed/ 0
Gruppo popolare Bojano: un marchio per promuovere il tartufo molisano https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/01/12/gruppo-popolare-bojano-un-marchio-per-promuovere-il-tartufo-molisano/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=gruppo-popolare-bojano-un-marchio-per-promuovere-il-tartufo-molisano https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/01/12/gruppo-popolare-bojano-un-marchio-per-promuovere-il-tartufo-molisano/#respond Sun, 12 Jan 2020 08:16:37 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=135002 Da Antonello Di Iorio e Carmine Prioriello, del “Gruppo Pacifico Popolare” di Bojano riceviamo e pubblichiamo un riflessione sulla tutela, la valorizzazione e la commercializzazione della risorsa tartufo. Tra le proposte, quella di creare un marchio di qualità.

“Tra le tante potenzialità che offre la nostra regione c’è quella del tartufo. Sembra un paradosso ma è la verità. Il Molise offre più del 50% del prodotto nazionale di tartufo pregiato “Magnatum Pico” e non ha un marchio di qualità in virtù anche delle ottime caratteristiche organolettiche che il nostro tubero possiede.
Come se non bastasse la nostra politica distratta da altre faccende non riesce a promuovere il nostro prodotto. Infatti mancano fiere che, opportunamente organizzate, potrebbero dare una adeguata rilevanza alla nostra regione. Inoltre è opportuno che la politica nostrana riconosca il tartufo bianco come prodotto alimentare di interesse regionale cercando così di promuovere e valorizzare anche i prodotti alimentari creati nella nostra regione.
Nel Molise se il prezzo al cavatore quest’anno è stato più basso di altre regioni é proprio perché non vi è stata concorrenza tra i compratori di tartufo in quando sono mancate fiere in città importanti come Campobasso, Isernia e Bojano.
Ne deriva una perdita economica per circa 6000 ricercatori del prezioso tubero che avevano riposto speranza di guadagnare qualcosina in più .
La valorizzazione di eccellenze come il tartufo, la tutela del territorio, dell’ambiente e dei prodotti enogastronomici sono promozione della nostra regione”. 

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/01/12/gruppo-popolare-bojano-un-marchio-per-promuovere-il-tartufo-molisano/feed/ 0
San Pietro Avellana. Al via il 1° novembre la Mostra Mercato del Tartufo Bianco Pregiato https://www.ilgiornaledelmolise.it/2019/10/26/san-pietro-avellana-al-via-il-1-novembre-la-mostra-mercato-del-tartufo-bianco-pregiato/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=san-pietro-avellana-al-via-il-1-novembre-la-mostra-mercato-del-tartufo-bianco-pregiato https://www.ilgiornaledelmolise.it/2019/10/26/san-pietro-avellana-al-via-il-1-novembre-la-mostra-mercato-del-tartufo-bianco-pregiato/#respond Sat, 26 Oct 2019 10:26:37 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=133512 Cresce sotto terra, si nutre dell’essenza dei boschi e quando arriva in cucina il suo profumo intenso e delicato inebria i sensi. Il re della gastronomia del Molise è il tartufo bianco, celebrato dal 1° al 3 novembre 2019 con la 25° Mostra Mercato del Tartufo Bianco Pregiato di San Pietro Avellana.
Un appuntamento unico per gli amanti del prezioso fungo, che cresce in Molise e nel territorio ricco di biodiversità della Riserva della Biosfera Mab UNESCO Alto Molise, che vanta il microclima ideale per lo sviluppo dei tartufi neri e bianchi, apprezzati in tutta Italia. Da San Pietro Avellana e dal Molise, infatti, arriva sulle tavole italiane circa il 35-40% del tartufo bianco. La manifestazione che per festeggiare le sue nozze d’argento con il suo pubblico di appassionati copre tutto il weekend di Ognissanti, negli ultimi anni ha aumentato il suo prestigio, ospitando i migliori cavatori e venditori del pregiato fungo, pronti a dispensare consigli ed assaggi.
Gli stand ricchi di tartufo bianco e di prodotti a base di tartufo ed altre specialità del territorio del Molise e del vicino Abruzzo apriranno alle 10.00 delle tre giornate nella piazza panoramica che si apre ai boschi dipinti di foliage del paese molisano. Intorno a mezzogiorno si potrà poi pranzare, degustando piatti e ricette a base del rinomato fungo. Sabato e domenica arriveranno a San Pietro Avellana anche i viaggiatori a bordo del treno storico sulla Transiberiana d’Italia, che ha una delle sue stazioni di sosta proprio nel paesino dell’Alto Molise.
San Pietro Avellana fa parte dell’Associazione Nazionale Città del Tartufo, che comprende 57 soci, dal Piemonte alla Sicilia, per promuovere i territori del tartufo, all’insegna del legame tra gastronomia e cultura.
«Dopo la partecipazione all’evento “Italia del Tartufo” di FICO Eataly World di Bologna con l’Associazione Città del Tartufo a metà ottobre – spiega Francesco Lombardi, sindaco di San Pietro Avellana – continuiamo a promuovere il simbolo più prezioso della gastronomia molisana con la Mostra Mercato del Tartufo Bianco pregiato, una manifestazione divenuta punto di riferimento nel centro Italia e che attrae sempre più turisti e amanti della natura, la nostra risorsa più importante».
La manifestazione è occasione per visitare il Museo dell’Alto Molise – Usi, costumi, mestieri e Archeologico, che svela interessanti scenari ed oggetti del mondo dei Sanniti, oltre ad un percorso nella storia e cultura locale del ‘900, con ambienti perfettamente ricostruiti; fare una passeggiata nei sentieri dai colori variopinti d’autunno della Riserva di Montedimezzo ed esplorare i piccoli borghi immersi nella natura dell’Alto Molise. La 25° Mostra Mercato di San Pietro Avellana è organizzata dal Comune di San Pietro Avellana con la Pro loco Ad Volana.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2019/10/26/san-pietro-avellana-al-via-il-1-novembre-la-mostra-mercato-del-tartufo-bianco-pregiato/feed/ 0
San Pietro Avellana, bilancio positivo per la 30esima edizione della fiera del tartufo nero https://www.ilgiornaledelmolise.it/2019/08/12/san-pietro-avellana-bilancio-positivo-per-la-30esima-edizione-della-fiera-del-tartufo-nero/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=san-pietro-avellana-bilancio-positivo-per-la-30esima-edizione-della-fiera-del-tartufo-nero https://www.ilgiornaledelmolise.it/2019/08/12/san-pietro-avellana-bilancio-positivo-per-la-30esima-edizione-della-fiera-del-tartufo-nero/#respond Mon, 12 Aug 2019 12:10:44 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=132019 Show cooking e degustazioni, convegni e laboratori archeologici, spettacoli di ogni genere, come ad esempio quello proposto dagli sbandieratori di Colletorto. Per la trentesima edizione della fiera del tartufo nero ai visitatori è stato proposto un programma davvero ricco e che riconferma San Pietro Avellana come punto di riferimento per gli appassionati di tutto il centro sud Italia, ma non solo. Da quando è stata scoperta questa grande risorsa, il paese altomolisano ha fatto molta strada, fino ad arrivare a giocare un ruolo da protagonista nell’associazione nazionale delle città del tartufo. Quest’anno la raccolta del nero è andata discretamente. Le piogge di primavera hanno assicurato un prodotto di qualità. Mentre per il bianco si fanno i dovuti scongiuri. Come sempre la fiera di san Pietro Avellana ha permesso ai visitatori di scoprire e gustare tanti prodotti tipici locali arricchiti con il tartufo. Tra le novità, anche la possibilità di scoprire qualche nuova ricetta, grazie a una dimostrazione pratica. Messa in archivio la 30esima edizione, a San Pietro Avellana già si lavora per il prossimo appuntamento. Agli inizi di novembre è infatti in programma la mostra mercato del tartufi bianco.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2019/08/12/san-pietro-avellana-bilancio-positivo-per-la-30esima-edizione-della-fiera-del-tartufo-nero/feed/ 0
Isernia. La tv di Stato russa punta i riflettori sul tartufo molisano https://www.ilgiornaledelmolise.it/2019/02/10/isernia-la-tv-di-stato-russa-punta-i-riflettori-sul-tartufo-molisano/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=isernia-la-tv-di-stato-russa-punta-i-riflettori-sul-tartufo-molisano https://www.ilgiornaledelmolise.it/2019/02/10/isernia-la-tv-di-stato-russa-punta-i-riflettori-sul-tartufo-molisano/#respond Sun, 10 Feb 2019 08:02:38 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=126925 Si è concluso a Isernia con una proposta di matrimonio davanti alla fontana fraterna e un elogio alle prelibatezze della cucina della nostra regione il tour molisano della troupe della tv di stato russa Maia Planeta, in Italia per realizzare una serie di puntate da dedicare a due format diversi. Una trasmissione è dedicata all’enogastronomia, mentre l’altra è un reality dedicato alle giovani coppie che scelgono il Bel Paese per una vacanza romantica. Il Molise ha riscosso ampio apprezzamento da parte della responsabile del programma, Anastasia Egorova. Le riprese ambientate nel centro storico di Isernia, nei locali de Le Segrete del ‘700, sono state dedicate soprattutto al tartufo, un prodotto che comincia a farsi largo anche sul mercato russo. I due format della tv di stato russa possono dunque rappresentare un’ottima vetrina per il settore turistico locale e per quelle imprese che lavorano nel comparto enogastronomico. I programmi vengono infatti trasmessi in Russia e in diversi paesi dell’ex Unione sovietica. “Un mercato dalle grandi potenzialità – ha detto l’imprenditore isernino Edmondo Angelaccio – dove i prodotti provenienti dall’Italia sono molto apprezzati. E tra questi anche il tartufo molisano comincia a giocare un ruolo da protagonista”.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2019/02/10/isernia-la-tv-di-stato-russa-punta-i-riflettori-sul-tartufo-molisano/feed/ 0
Rionero Sannitico. Cane da tartufo ferito a colpi di vanghello, salvato da un cavatore https://www.ilgiornaledelmolise.it/2018/11/01/rionero-sannitico-cane-da-tartufo-ferito-a-colpi-di-vanghello-salvato-da-un-cavatore/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=rionero-sannitico-cane-da-tartufo-ferito-a-colpi-di-vanghello-salvato-da-un-cavatore https://www.ilgiornaledelmolise.it/2018/11/01/rionero-sannitico-cane-da-tartufo-ferito-a-colpi-di-vanghello-salvato-da-un-cavatore/#respond Thu, 01 Nov 2018 13:15:38 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=123969 Era uscito come sempre per cercare tartufi nei boschi di Montalto, frazione di Rionero Sannitico. Si è invece imbattuto in una scena raccapricciante. Mentre stava scavando, Nicola Matteucci ha visto una femmina di lagotto con un’enorme ferita sulla testa. Con ogni probabilità era stata colpita dal suo padrone con un vanghello e subito dopo abbandonata. Una ferocia inaudita. L’unica colpa del povero animale è stata probabilmente quella di aver addentato un tartufo che aveva appena trovato. Il cane non aveva il microchip, come hanno avuto modo di riscontrare i Carabinieri forestali. Data la gravità del caso, gli stessi militari hanno consigliato al cercatore altomolisano di rivolgersi subito a un veterinario per curare le ferite e salvare l’animale. L’intervento è durato diverse ore ed è stato molto complesso. Ci sono voluti all’incirca 50 punti di sutura. Ma per fortuna è andato tutto per il meglio. La scelta di andare subito dal veterinario, senza pensarci due volte, si è rivelata provvidenziale. Il lagotto sta bene, ha ritrovato un minimo di serenità ed è ormai sulla via della completa guarigione. E probabilmente non finirà in canile. Questa brutta storia, infatti, è destinata a concludersi con un lieto fine. Il veterinario che lo ha curato a Venafro, Andrea Di Franco, ha deciso di adottarlo.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2018/11/01/rionero-sannitico-cane-da-tartufo-ferito-a-colpi-di-vanghello-salvato-da-un-cavatore/feed/ 0
San Pietro Avellana. Al via la 29esima edizione della Fiera del tartufo nero https://www.ilgiornaledelmolise.it/2018/08/10/san-pietro-avellana-al-via-la-29esima-edizione-della-fiera-del-tartufo-nero/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=san-pietro-avellana-al-via-la-29esima-edizione-della-fiera-del-tartufo-nero https://www.ilgiornaledelmolise.it/2018/08/10/san-pietro-avellana-al-via-la-29esima-edizione-della-fiera-del-tartufo-nero/#respond Fri, 10 Aug 2018 12:21:31 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=121320 Il tartufo nero più pregiato è il protagonista della 29esima edizione della Fiera del Tartufo Nero di San Pietro Avellana (IS), che si terrà sabato 11 e domenica 12 agosto 2018, nel bellissimo paesino altomolisano ad un passo dal fiume Sangro. Nel territorio della Riserva Mab della Biosfera UNESCO e vicino alla riserva naturale di Montedimezzo, San Pietro Avellana è caratterizzato da rigogliosi boschi e scenari naturali in cui nascono i preziosi funghi, che rendono le tavole prestigiose. Una lunga tradizione lega la storia del tartufo a quella di San Pietro Avellana e della sua Fiera, diventata punto di riferimento per la gastronomia del settore in tutto il centro-sud italiano. Nata come sagra di paese fuori dal centro abitato, evento pionieristico nel suo genere, è diventata una fiera dalla qualità ricercata, dove si utilizza solo tartufo fresco e prodotti sani e genuini.
Sabato 11 agosto gli stand che gli artigiani del tartufo imbandiranno dei tartufi migliori apriranno alle 17.00 e per tutta la sera, il 12 agosto dalle 10.00 del mattino. Non ci saranno solo i tartufi, ma anche altri prodotti e prelibatezze tipiche del territorio. A pranzo e a cena (dalle 12.00 e dalle 19.00 domenica, sabato solo pranzo) sarà possibile, in entrambi i giorni della manifestazione, deliziarsi con un menu degustazione a base di tartufo. Domenica 12 agosto, inoltre, si potrà assistere ad un’avvincente gara cinotartuficola, con i raccoglitori e i loro bravissimi cani alle prese con la sfida alla conquista dei tartufi nel più breve tempo possibile. Le due serate termineranno con spettacoli e musica. L’11 agosto dalle 21.00, toccherà al comico e attore Dario Cassini (da Colorado Cafè), e il 12 agosto ci sarà il concerto del mitico Alan Sorrenti, autore di hit come “Figli delle Stelle”, a cui seguirà il dj set di Alex Spagnoli. La Fiera del Tartufo di San Pietro Avellana è organizzata dal Comune di San Pietro Avellana con la Pro loco Ad Volana. Si fregia del marchio dell’associazione nazionale “Città del Tartufo”.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2018/08/10/san-pietro-avellana-al-via-la-29esima-edizione-della-fiera-del-tartufo-nero/feed/ 0
Isernia. Raccolta e vendita del tartufo, presentata la proposta di legge regionale https://www.ilgiornaledelmolise.it/2017/05/16/isernia-raccolta-e-vendita-del-tartufo-presentata-la-proposta-di-legge-regionale/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=isernia-raccolta-e-vendita-del-tartufo-presentata-la-proposta-di-legge-regionale https://www.ilgiornaledelmolise.it/2017/05/16/isernia-raccolta-e-vendita-del-tartufo-presentata-la-proposta-di-legge-regionale/#respond Tue, 16 May 2017 12:12:06 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=108115 Le norme in vigore risalgono al 2005, ma sono decisamente datate, superate, non rispondenti alle reali esigenze degli operatori del settore, alle prese con la sempre più rapida evoluzione del mercato e della società. Si propone si colmare questa lacuna la proposta di legge regionale sulla disciplina della raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi, firmata dal capogruppo di Rialzati Molise, Vincenzo Cotugno. I contenuti sono stati illustrati durante una conferenza stampa organizzata nella sala giunta della provincia di Isernia. Per tutelare e proteggere il tartufo saranno introdotte alcune limitazioni, riguardanti anche il calendario e gli orari di raccolta. Tra gli obiettivi anche quello di creare un marchio. La proposta di legge di Cotugno mira al tempo stesso ad arginare il fenomeno della raccolta e della vendita in nero. L’economia regionale ne trarrebbe senza dubbio grandi benefici. La proposta di legge è stata accolta con ampia soddisfazione da Francesco Lombardi, sindaco di San Pietro Avellana, nonché vicepresidente dell’Associazione Nazionale Città del Tartufo. Finalmente – ha commentato – ci si mette al livello delle leggi più avanzate di realtà quali Toscana, Emilia Romagna e Piemonte. Al Molise non potrà fare altro che bene, con ricadute economiche importanti sul territorio.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2017/05/16/isernia-raccolta-e-vendita-del-tartufo-presentata-la-proposta-di-legge-regionale/feed/ 0