Isernia – Il Giornale del Molise https://www.ilgiornaledelmolise.it Il quotidiano a portata di mouse Fri, 05 Jun 2020 11:44:35 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.4.1 Isernia. Cerimonia al comando provinciale per l’anniversario della fondazione dell’Arma https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/05/isernia-cerimonia-al-comando-provinciale-per-lanniversario-della-fondazione-dellarma/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=isernia-cerimonia-al-comando-provinciale-per-lanniversario-della-fondazione-dellarma https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/05/isernia-cerimonia-al-comando-provinciale-per-lanniversario-della-fondazione-dellarma/#respond Fri, 05 Jun 2020 11:44:35 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145738 Per ovvie ragioni è stata una cerimonia breve e con le presenze ridotte al minimo, ma non per questo è stata meno sentita. Per il 206esimo anniversario della fondazione, i militari del comando provinciale dei carabinieri di Isernia hanno accolto il prefetto Vincenzo Callea. A lui è stato affidato il compito di deporre una corona davanti alla targa dedicata intitolata ai caduti dell’Arma. Un’occasione, questa, anche per ringraziare le forze dell’ordine per il prezioso lavoro svolto durante l’emergenza. Ad accogliere il prefetto c’era il comandante provinciale dell’Arma di Isernia, Gennaro Ventriglia. A margine dell’incontro si è soffermato sull’attività svolta dai carabinieri. Prima e durante l’emergenza l’azione dei militari è stata caratterizzata dalla vicinanza alle persone. I Carabinieri operanti nella Provincia di Isernia, alle dipendenze del Comandante Provinciale, sono organizzati su un Reparto Operativo, sui Comandi Compagnia di Isernia, Venafro ed Agnone con i rispettivi Nuclei Operativi e NOR, punti di riferimento del 112 NUE, e 22 Stazioni. In parallelo a questa organizzazione operano i reparti dei Carabinieri Forestali che nella Provincia vedono il Comando Biodiversità nonché il Gruppo Carabinieri Forestale con alle dipendenze 12 Stazioni Carabinieri Forestali.
Nell’ultimo anno, nell’ambito delle attività di Polizia Giudiziaria, in aderenza alle linee guida della Procura della Repubblica di Isernia, l’Arma dei Carabinieri ha perseguito il 75% di tutti i delitti commessi nel territorio di competenza. Nonostante sia stata registrata una riduzione dei reati commessi nello stesso periodo dell’anno precedente equivalente al 7%, quale conseguenza delle restrizioni introdotte per l’emergenza sanitaria derivante dalla pandemia da COVID-19, nella comparazione fra i due periodi, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero 971 persone, in calo del 6%, ma ne hanno tratte in arresto 76 elevando il risultato del 10%. Non possono essere dimenticate le positive indagini che hanno portato alla individuazione ed arresto di criminali, dalla connotazione seriale, dediti ai furti negli istituti scolastici, specializzati anche in quelli nelle abitazioni. Resta di rilievo l’incessante opera di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, che interessa particolarmente le fasce d’età dei più giovani e vulnerabili, tanto che anche questa notte è stato tratto in arresto un uomo per detenzione a fini di spaccio di diverse sostanze illecite.
La componente dei Carabinieri Forestali, nell’ultimo anno, con perseveranza ed efficacia, ha eseguito numerosi controlli a persone ed attività economiche, accrescendo i risultati conseguiti nella individuazione dei responsabili e nella quantità degli illeciti accertati.
In ottemperanza alle disposizioni ed ai piani predisposti dal Prefetto di Isernia, finalizzati al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, anche nel delicato periodo emergenziale insorto alcuni mesi addietro, l’opera dell’Arma dei Carabinieri ha permesso efficacemente di garantire il regolare svolgimento della vita dei cittadini e il rispetto delle contingenti disposizioni incrementando del 41% i controlli effettuati, rispetto all’anno precedente.
Nell’ambito dello stesso periodo l’Arma dei Carabinieri è stata sempre vicino alla gente per aiutarla, soccorrerla ed assisterla. Frequenti sono stati gli incontri organizzati con i ragazzi direttamente negli istituti scolastici e con gli anziani presso le residenze assistenziali. Sono state anche raggiunte famiglie e persone isolate che hanno ricevuto viveri ed altre utilità che a causa delle più ferree restrizioni non potevano più procurarsi. Grazie ad un accordo con le Poste Italiane, i Comandanti di Stazione, hanno ritirato e consegnato le pensioni alle persone anziane e sole che non riuscivano più a fronteggiare questa problematica.
Dai Carabinieri è stato compiuto un enorme lavoro a supporto dei bisognosi e dei più deboli e tante volte le richieste di intervento hanno celato un bisogno di vicinanza e considerazione. L’attenzione e la cura che è stata posta dagli uomini in divisa, ha permesso di ricevere innumerevoli ringraziamenti, graditi attestati di stima e semplici ma preziosissimi sorrisi.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/05/isernia-cerimonia-al-comando-provinciale-per-lanniversario-della-fondazione-dellarma/feed/ 0
Isernia. Medico aggredito al Veneziale, l’Ordine dei medici si costituirà parte civile https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/04/isernia-medico-aggredito-al-veneziale-lordine-dei-medici-si-costituira-parte-civile/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=isernia-medico-aggredito-al-veneziale-lordine-dei-medici-si-costituira-parte-civile https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/04/isernia-medico-aggredito-al-veneziale-lordine-dei-medici-si-costituira-parte-civile/#respond Thu, 04 Jun 2020 13:00:32 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145697 L’Ordine dei Medici di Isernia si costituirà parte civile nel processo nei confronti dell’aggressore di David Di Lello, il dirigente medico anestesista in servizio all’ospedale Veneziale, colpito con un pugno al volto dal familiare di un paziente.
Il presidente dell’Omceo, Fernando Crudele, ha infatti dato mandato all’avvocato Danilo Leva per avviare l’iter giudiziario.
Il noto legale del foro isernino ha già depositato l’istanza, presso la Procura della Repubblica di Isernia, per far sì che l’Ordine dei medici venga riconosciuto come parte offesa nel caso in cui vi sia il rinvio a giudizio dell’indagato e quindi l’avvio del processo.
“Non potevamo limitarci alla solidarietà al collega Di Lello – ha detto il presidente Crudele – dopo questo grave episodio. Ci siamo affidati all’avvocato Leva proprio per mandare un messaggio forte. Non abbiamo intenzione di abbassare la guardia. Non arretreremo nemmeno di un millimetro di fronte a questi gesti inqualificabili.
Vogliamo rendere ancora più efficace la tutela delle professioni sanitarie, sempre più bersagliate. In questo periodo di emergenza coloro che operano nel modo della sanità sono stati definiti ‘eroi’. Ma nei fatti medici e paramedici continuano a subire gravi violenze in tutta Italia. Ciò non può essere più tollerato. Le nuove norme in via di approvazione in Parlamento vanno nella direzione di una maggior tutela. Ma anche noi possiamo fare la nostra parte – ha concluso il presidente dell’Ordine dei medici di Isernia – schierandoci in prima linea a tutela dei nostri iscritti”.
Dopo la denuncia presentata da David Di Lello, come noto, la Questura di Isernia ha subito avviato le indagini che hanno permesso di identificare il presunto aggressore.
L’uomo è stato denunciato dalla Polizia di Stato. Nei suoi confronti sono stati ipotizzati i reati di violenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/04/isernia-medico-aggredito-al-veneziale-lordine-dei-medici-si-costituira-parte-civile/feed/ 0
Florenzano in visita a Isernia parla anche della difficile scelta sul Centro Regionale Infettivi https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/04/florenzano-in-visita-a-isernia-parla-anche-della-difficile-scelta-sul-centro-regionale-infettivi/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=florenzano-in-visita-a-isernia-parla-anche-della-difficile-scelta-sul-centro-regionale-infettivi https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/04/florenzano-in-visita-a-isernia-parla-anche-della-difficile-scelta-sul-centro-regionale-infettivi/#respond Thu, 04 Jun 2020 11:32:59 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145689 Visita a Isernia del direttore generale dell’asrem, Oreste Florenzano, che prima si è recato a Palazzo San Francesco per un incontro con il sindaco d’Apollonio e poi al Veneziale per visitare il plesso ospedaliero, in compagnia dei dirigenti della struttura. Una visita quella di Florenzano attesa e richiesta dopo gli ultimi fatti di cronaca che hanno visto addirittura l’aggressione di un anestesista in corsia. Il direttore generale ha parlato di diverse misure che saranno adottate tra cui la richiesta alla questura di rimettere in fuzione il posto fisso di polizia e l’attivazione della videosorveglianza. La visita a Isernia è servita anche a capire da che parte sia Florenzano nella contrapposiziona nata tra chi vuole trasformare il Vietri nel polo ospedaliero regionale per gli infettivi e chi invece vuole aggiungere questo servizio al Cardarelli. Il direttore generale non si è sbilanciato, lasciando capire che le decisioni non spettano alla parte amministrativa, ma a quella politica. Comunque ha detto bisogna fare i conti con le disponibilità economiche e di personale.

Per la visita al Comune, avvenuta prima di quella al Veneziale: «Era una visita prospettata da tempo – ha affermato d’Apollonio –. Infatti, avevo invitato il dott. Florenzano pochi giorni dopo il suo insediamento alla direzione dell’Asrem, ma poi c’è stata l’emergenza sanitaria legata alla Sars-CoV-2, pertanto l’incontro è stato preferibile concretizzarlo oggi, dopo che siamo entrati nella Fase 3». Il direttore generale e il sindaco hanno inizialmente parlato delle problematiche legate al Covid-19, facendo il punto della situazione e constatando che il virus a Isernia ha fortunatamente visto sparuti casi di contagio e nessun reale focolaio. Poi si sono confrontati sulle questioni più rilevanti dell’ospedale isernino. «Ho chiesto al direttore generale una complessiva rivalutazione del ‘Veneziale’ – ha dichiarato il sindaco –. A tal proposito gli scrissi una lettera già a febbraio, nella quale chiedevo di evitare ogni ulteriore ridimensionamento dei reparti e dei servizi del nostro nosocomio, circostanza che crea tuttora preoccupazione e allarme. Il rischio è quello di non riuscire più a garantire il diritto alla salute, che deve restare un diritto moralmente e costituzionalmente ineludibile». Il direttore Florenzano ha assicurato estrema attenzione e totale disponibilità per la risoluzione dei problemi dell’ospedale di Isernia, dichiarando di voler tenere nella massima considerazione ogni opportuna e legittima proposta che giungerà dal territorio, dagli operatori del settore sanitario e dai rappresentanti delle istituzioni.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/04/florenzano-in-visita-a-isernia-parla-anche-della-difficile-scelta-sul-centro-regionale-infettivi/feed/ 0
Isernia. Gatelab dona 20.000 euro all’Ospedale “Veneziale” a supporto dell’emergenza Covid-19 https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/04/isernia-gatelab-dona-20-000-euro-allospedale-veneziale-a-supporto-dellemergenza-covid-19/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=isernia-gatelab-dona-20-000-euro-allospedale-veneziale-a-supporto-dellemergenza-covid-19 https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/04/isernia-gatelab-dona-20-000-euro-allospedale-veneziale-a-supporto-dellemergenza-covid-19/#respond Thu, 04 Jun 2020 10:18:52 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145674 Gatelab dona 20.000 Euro a favore dell’Unità di Terapia Intensiva dell’Ospedale “Ferdinando Veneziale” di Isernia per l’acquisto di attrezzature biomedicali a favore dell’Unità di Terapia Intensiva. Gatelab, società di produzione software a capitale privato con sedi a Isernia, Milano e Londra, è parte del Gruppo London Stock Exchange. L’iniziativa si va ad aggiungere alle attività del Gruppo London Stock Exchange a supporto dell’attuale emergenza sanitaria. Fa seguito alle donazioni agli ospedali Luigi Sacco di Milano e Lazzaro Spallanzani di Roma. Gatelab è una FinTech con sedi a Isernia, Milano e Londra. Entrata nel London Stock Exchange Group nel dicembre 2012, da settembre 2017 è parte integrante di LSEG Technology, con il brand LSEG Technology Italy. Ferdinando La Posta, CEO e Head of Sales di Gatelab, ha commentato: “In questo momento complesso di emergenza sanitaria nazionale, abbiamo ritenuto importante esprimere la nostra vicinanza e il nostro supporto alla comunità locale attraverso un atto concreto di solidarietà, supportando l’Ospedale “Ferdinando Veneziale” di Isernia”. Antonio Caroselli, CTO di Gatelab, ha aggiunto: “La donazione, a cui hanno partecipato anche dipendenti, familiari ed amici di Gatelab sarà destinata all’acquisto di attrezzature per l’Unità di Terapia Intensiva dell’ospedale della nostra città, con l’augurio che possa essere di aiuto a chi è stato maggiormente colpito dall’attuale pandemia”.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/04/isernia-gatelab-dona-20-000-euro-allospedale-veneziale-a-supporto-dellemergenza-covid-19/feed/ 0
Isernia. Il Comune consegna un defibrillatore al centro sportivo di San Lazzaro https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/03/isernia-il-comune-consegna-un-defibrillatore-al-centro-sportivo-di-san-lazzaro/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=isernia-il-comune-consegna-un-defibrillatore-al-centro-sportivo-di-san-lazzaro https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/03/isernia-il-comune-consegna-un-defibrillatore-al-centro-sportivo-di-san-lazzaro/#respond Wed, 03 Jun 2020 12:01:49 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145592 Da ora in poi anche nel centro sportivo del quartiere San Lazzaro sarà possibile giocare e allenarsi con maggiore tranquillità e sicurezza. Il sindaco di Isernia Giacomo d’Apollonio ha infatti consegnato un defibrillatore alla scuola calcio san Leucio, la società che gestisce l’impianto. Con questo defibrillatore, il Comune di Isernia ha portato a termine il suo progetto che preveda di dotare di apparecchi salvavita le strutture sportive e le aree più frequentate della città, ha sottolineato l’assessore allo sport, Antonella Matticoli. Il progetto del Comune di Isernia è importante e assume maggior valore poiché il centro sportivo di San Lazzaro – ha ricordato Fabio Sferra, della scuola calcio San Leucio – è frequentato soprattutto da bambini. «I defibrillatori sono importanti strumenti salvavita – hanno sottolineato d’Apollonio e Matticoli –, fondamentali per soccorrere chi viene colpito da arresto cardiaco ed evitare le morti improvvise. In passato il Comune ha già dotato di defibrillatori alcune specifiche strutture sportive e luoghi con alta frequenza di persone, quali il palasport Fraraccio, l’area di Le Piane, lo stadio Lancellotta e l’auditorium Unità d’Italia. Con l’installazione d’un defibrillatore anche a San Lazzaro, si è completata la dotazione in tutti gli impianti sportivi comunali, garantendo una maggiore sicurezza». Ogni anno, in Italia, i defibrillatori salvano centinaia di vite. Si stima che, laddove è presente il defibrillatore, si risolve positivamente il 93% delle fibrillazioni ventricolari che possono provocare la morte.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/03/isernia-il-comune-consegna-un-defibrillatore-al-centro-sportivo-di-san-lazzaro/feed/ 0
Isernia, dal 4 giugno ripartenza di tutti e due i mercati settimanali https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/isernia-dal-4-giugno-ripartenza-di-tutti-e-due-i-mercati-settimanali/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=isernia-dal-4-giugno-ripartenza-di-tutti-e-due-i-mercati-settimanali https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/isernia-dal-4-giugno-ripartenza-di-tutti-e-due-i-mercati-settimanali/#respond Tue, 02 Jun 2020 18:32:26 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145578

Con ordinanza n. 86/2020, il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, ha disposto la riapertura dei mercati settimanali del giovedì e del sabato, PER TUTTI I SETTORI MERCEOLOGICI, a far data dal 4 giugno.

«Con tale ordinanza – hanno dichiarato il sindaco d’Apollonio e l’assessore delegato Linda Dall’Olio – è stata disposta la riapertura dell’intero mercato. Da giovedì prossimo quindi, oltre a Piazza X Settembre, che continuerà ad ospitare esclusivamente i banchi dei prodotti alimentari, tornerà ad animarsi l’intera area mercatale del centro storico, con tutti gli altri settori merceologici.
Non è stato necessario un eccessivo ampliamento dell’area – hanno aggiunto il sindaco e l’assessore – circostanza che avrebbe comportato uno stravolgimento, anche in termini di viabilità. È stato, però, previsto il riposizionamento di alcuni banchi tenendo conto delle dimensioni e degli spazi occupati dai dehors, allo scopo di garantire il rispetto delle misure di sicurezza previste dalle Linee Guida nazionali».

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/isernia-dal-4-giugno-ripartenza-di-tutti-e-due-i-mercati-settimanali/feed/ 0
Centrodestra, prove di avvicinamento tra Salvini e Michele Iorio https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/centrodestra-prove-di-avvicinamento-tra-salvini-e-michele-iorio/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=centrodestra-prove-di-avvicinamento-tra-salvini-e-michele-iorio https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/centrodestra-prove-di-avvicinamento-tra-salvini-e-michele-iorio/#respond Tue, 02 Jun 2020 17:33:47 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145570

Un tricolore lungo una cinquantina di metri a lanciare un preciso segnale da Isernia, oggi la Lega di Salvini non è più la Lega di una volta con la sua bandiera verde, ma un partito nazionale, con un leader nazionale, Matteo Salvini che giovedì dovrebbe fare una anche una capatina in Molise. Magari per chiedere di nuovo una presenza nella giunta regionale, o per avere incontri riservati con nuovi e pesanti ingressi a bordo del Carroccio molisano. Per ora, però, neanche il suo arrivo è confermato, tutto è ammantato da uno stretto riserbo per preparare forse l’ennesimo colpo di scena nella sceneggiatura della commedia politica molisana. Onnipresente Fratelli d’Italia che c’era alla manifestazione con Forza Italia e Udc e c’è anche a quella organizzata dalla Lega. La sorpresa della manifestazione della Lega è stata la massiccia presenza dei rappresentanti di ”Iorio per il Molise” capeggiati dal figlio, Luca, e dalla ex consigliera regionale eleonora scuncio. Lui, l’ex governatore non c’era per un grave lutto che lo ha colpito, ma il segnale che ha fatto lanciare ai suoi amici è stato forte e chiaro. Infine un’altra sorpresa in piazza, questa volta si potrebbe parlare di un ritorno a casa, quello di Filomena Calenda ex Lega che le indiscrezioni dicono vicina a un possibile rientro anche se lei smentisce.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/centrodestra-prove-di-avvicinamento-tra-salvini-e-michele-iorio/feed/ 0
Macchia d’Isernia. La DR lancia l’F35, il suv di ultima generazione a basse emissioni https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/macchia-disernia-la-dr-lancia-lf35-il-suv-di-ultima-generazione-a-basse-emissioni/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=macchia-disernia-la-dr-lancia-lf35-il-suv-di-ultima-generazione-a-basse-emissioni https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/macchia-disernia-la-dr-lancia-lf35-il-suv-di-ultima-generazione-a-basse-emissioni/#respond Tue, 02 Jun 2020 12:36:40 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145519 Il nome ricorda quello dei caccia militari, ma in realtà è un suv sportivo nuovo di zecca. Dopo la DR 5.0 lanciata agli inizi di marzo, la casa automobilistica di Macchia d’Isernia si mette alle spalle i mesi del lockdown – tra l’altro impiegati anche per produrre gratuitamente respiratori per la ventilazione assistita – e torna in campo con il secondo SUV della nuova gamma DR, l’F35 per l’appunto. Il design, ispirato al naturale scorrere dell’acqua, esprime una sensazione di forza e dinamismo. Gli interni sono spaziosi e confortevoli. Sono state messe in campo tecnologie avanzate, a partire dal touch da 9 pollici di ultima generazione con connettività smartphone. Disponibile con alimentazione benzina/GPL si distingue per i bassi consumi e le basse emissioni. E proprio questo è uno dei temi trattati in un’intervista al Corriere della Sera, rilasciata dal fondatore della casa automobilistica molisana, Massimo Di Risio. Dopo un excursus sui tempi d’oro – con 15mila immatricolazioni l’anno e l’intuizione di vendere auto nei centri commerciali – oltre che sui momenti bui dopo la mancata acquisizione dell’ex stabilimento Fiat di Termini Imerese, nell’articolo si evidenziano anche dei risultati confortanti raggiunti l’anno scorso, quando con 4mila immatricolazioni si è registrato un incremento del fatturato del 140%. Ora c’è la nuova sfida del post covid 19. Il settore automobilistico ha subito un duro colpo, è vero, ma per il patron della DR si può ripartire, magari attraverso gli incentivi alla rottamazione che, oltretutto, consentirebbero allo Stato di ottenere diversi vantaggi, in primis ambientali, poiché in Italia – ha commentato di Risio – c’è il parco circolante tra i più vecchi d’Europa. In più otterrebbe vantaggi economici, incassando dal gettito dell’Iva e dalle altre accise, creando al tempo stesso occupazione. Anche nell’indotto.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/macchia-disernia-la-dr-lancia-lf35-il-suv-di-ultima-generazione-a-basse-emissioni/feed/ 0
Isernia, Festa della Repubblica per due nuovi ”cavalieri” e un ”grande ufficiale” https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/isernia-festa-della-repubblica-per-due-nuovi-cavalieri-e-un-grande-ufficiale/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=isernia-festa-della-repubblica-per-due-nuovi-cavalieri-e-un-grande-ufficiale https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/isernia-festa-della-repubblica-per-due-nuovi-cavalieri-e-un-grande-ufficiale/#respond Tue, 02 Jun 2020 11:42:35 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145552 Questa mattina, in concomitanza con la manifestazione nazionale, si è svolta, nella Piazza Tullio Tedeschi di questo Capoluogo, la celebrazione del 74° anniversario della nascita della Repubblica Italiana.

Sono state, di seguito, consegnate dal Prefetto, insieme ad i Sindaci dei Comuni di residenza degli insigniti, due Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana:

Al Sig. CIMINO Giovanni, nato ad Isernia 30.12.1963, residente a Roccamandolfi, l’Onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana;
Al dr. SUCCI Aldo, nato ad Isernia il 19.6.1948, ed ivi residente, l’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

I predetti insigniti si sono distinti per le benemerenze acquisite verso la Nazione, nell’impegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici e umanitari.

Nel corso della breve cerimonia, si è proceduto, altresì, alla consegna del diploma del Presidente del Consiglio dei Ministri al dr. Nicola Burdiat, nato ad Isernia il 19.02.1980, ivi residente, che lo autorizza a fregiarsi dell’Onorificenza Pontificia di “Grande Ufficiale dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro”.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/isernia-festa-della-repubblica-per-due-nuovi-cavalieri-e-un-grande-ufficiale/feed/ 0
Senza assicurazione, i carabinieri sequestrano quattro auto https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/senza-assicurazione-i-carabinieri-sequestrano-quattro-auto/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=senza-assicurazione-i-carabinieri-sequestrano-quattro-auto https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/senza-assicurazione-i-carabinieri-sequestrano-quattro-auto/#respond Tue, 02 Jun 2020 11:31:33 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145550 La Compagnia Carabinieri di Isernia, nella costante opera diretta a tutelare la sicurezza della circolazione stradale e della collettività, continua a svolgere servizi che anche oggi hanno permesso di garantirla individuando un uomo, residente in un comune limitrofo, che guidava in stato di ebbrezza. L’attenzione della pattuglia della locale Sezione Radiomobile del NOR veniva catalizzata da un auto che procedeva con andatura sollecita e che alla vista dei militari tentava di defilarsi infilandosi in una traversa laterale. La manovra è stata vana difatti l’uomo, che manifestava evidenti sintomi da assunzione di sostanze alcoliche confermati dall’etilometro in dotazione con certificava un tasso pari a 0,8, si è visto ritirare la patente di guida che, trasmessa alla locale Prefettura, sarà sospesa per un periodo che va dai 3 ai 6 mesi.

Nell’ambito degli stessi servizi, i Carabinieri della Sezione Radiomobile, dopo attenta osservazione dei veicoli in sosta, hanno individuato ad Isernia quattro autovetture prive di copertura assicurativa. I militari, dopo aver identificato i proprietari, oltre a contestare una sanzione amministrativa di Euro 849 ciascuno, hanno sequestrato i mezzi che sono stati prelevati ed affidati ad una ditta autorizzata. Per i proprietari di quei veicoli non si è trattato di una dimenticanza ma di una deliberata scelta perché due delle polizze erano scadute da circa un anno e le altre due, in ogni caso, da più di 6 mesi.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/02/senza-assicurazione-i-carabinieri-sequestrano-quattro-auto/feed/ 0