Cronaca – Il Giornale del Molise https://www.ilgiornaledelmolise.it Il quotidiano a portata di mouse Sat, 06 Jun 2020 16:34:49 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.4.1 Liquami nel torrente Sordo, allarme ambientale a Isernia https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/liquami-nel-torrente-sordo-allarme-ambientale-a-isernia/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=liquami-nel-torrente-sordo-allarme-ambientale-a-isernia https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/liquami-nel-torrente-sordo-allarme-ambientale-a-isernia/#respond Sat, 06 Jun 2020 16:34:49 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145847

Sempre più grave lo stato del torrente Sordo che scorre ad occidente dell’abitato di Isernia, c’è una rottura del collettore fognario proveniente da San Lazzaro, che provoca lo sversamento dei liquami nelle acque del torrente, una volta rinomate per la loro limpidezza. L’allarme è stato lanciato da due cittadini, Cosmo Caranci e Alfredo Bove, che amano passeggiare lungo il corso del torrente e che hanno anche denunciato quanto sta accadendo, chiedendo la riparazione urgente del guasto al collettore fognario diretto al depuratore comunale a Sud di Isernia.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/liquami-nel-torrente-sordo-allarme-ambientale-a-isernia/feed/ 0
Auto finisce nel bosco, conducente salvato dai vigili del fuoco https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/auto-finisce-nel-bosco-conducente-salvato-dai-vigili-del-fuoco/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=auto-finisce-nel-bosco-conducente-salvato-dai-vigili-del-fuoco https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/auto-finisce-nel-bosco-conducente-salvato-dai-vigili-del-fuoco/#respond Sat, 06 Jun 2020 11:29:49 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145838 Nelle ultime 24 ore a causa dell’intensa perturbazione che ha coinvolto la provincia di Isernia i Vigili del Fuoco, di tutti le sedi (Isernia, Agnone e Venafro), hanno eseguito oltre 40 interventi, per caduta di alberi, tetti divelti, danni di acqua e purtroppo intorno alle 16 del 5 giugno, anche un incidente stradale a Calstelpizzuto (IS).
Una autovettura, sulla Strada provinciale che da Longano conduce a Castelpizzuto ha perso il controllo dell’auto “volando” letteralmente e finendo in uno strapiombo. Il conducente, ferito, è stato trasportato a cura del personale del 118 all’Ospedale di Isernia. Per recuperare l’autovettura si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco con l’Autogru VF. Sul posto per la ricostruzione della dinamica dell’incidente la Polizia.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/auto-finisce-nel-bosco-conducente-salvato-dai-vigili-del-fuoco/feed/ 0
“Il Vietri di Larino nella rete nazionale centri Covid”: l’appello di sindaci, associazioni, istituzioni e Diocesi https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/il-vietri-di-larino-nella-rete-nazionale-centri-covid-lappello-di-sindaci-associazioni-istituzioni-e-diocesi/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=il-vietri-di-larino-nella-rete-nazionale-centri-covid-lappello-di-sindaci-associazioni-istituzioni-e-diocesi https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/il-vietri-di-larino-nella-rete-nazionale-centri-covid-lappello-di-sindaci-associazioni-istituzioni-e-diocesi/#respond Sat, 06 Jun 2020 11:26:10 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145832 L’ospedale Vietri di Larino va inserito nella costituenda rete nazionale dei centri Covid. La proposta, ora, ha tutti i crismi della concretezza, dopo un primo parere positivo dal Ministero e si è trasformata un imperativo, in una forte presa di posizione di tutto il territorio del Basso Molise, unito: sindaci, associazioni, forze politiche e diocesi. Tutti d’accordo sulla necessità di una scelta che va fatta subito e la risposta data dai numerosi rappresentati delle istituzioni che hanno preso parte all’incontro organizzato dal periodico La Fonte e dalla Diocesi di Termoli Larino ne è la conferma. Famiano Crucianelli, medico ed ex parlamentare, ha tracciato la strada di un centro Covid a Larino che entri in rete con il San Timoteo di Termoli per un progetto che valorizzerebbe e completerebbe tutta la sanità molisana. “Siamo nel corridoio adriatico, questo è un polo che guarda al Molise, ma anche alle altre regioni – ha affermato, condividendo quella che ha definito “lungimiranza di Giustini quando ha sostenuto questa ipotesi”. “Una iniziativa – ha esordito invece il sindaco di Larino Puchetti – che va nella direzione di un interesse generale”.

Il sindaco di Termoli Francesco Roberti ha puntato il dito contro la politica regionale degli ultimi anni, che ha investito poco nel Basso Molise con interventi che non hanno portato sviluppo economico del territorio. Dalle infrastrutture, alla sanità: “Ben venga la sinergia con Larino – ha affermato – ma il piano con Larino Centro Covid chi lo fa? Giustini o Florenzano? – ha continuato Roberti, senza dimenticare l’emergenza continua dei reparti che rischiano di chiudere per assenza di personale. Il tempo intanto stringe, perché entro il 17 giugno deve essere inviato al Ministero un progetto per inserire Larino nella rete nazionale Covid.
Per il vescovo della Diocesi di Termoli- Larino Gianfranco De Luca, la parola d’ordine è “insieme”, “Insieme soprattutto per il bene comune”. “Il nostro scopo è far incontrare i sindaci e le parti sociali per mettere insieme le visioni per dare vita poi a un progetto organico – ha detto De Luca, facendo notare poi come il Basso Molise sia la porta d’ingresso in regione, accennando anche ai problemi di viabilità ancora irrisolti. La palla passa, ora, alla classe dirigente che ha grandi responsabilità.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/il-vietri-di-larino-nella-rete-nazionale-centri-covid-lappello-di-sindaci-associazioni-istituzioni-e-diocesi/feed/ 0
Guida ubriaco, auto sequestrata e patente ritirata https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/guida-ubriaco-auto-sequestrata-e-patente-ritirata/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=guida-ubriaco-auto-sequestrata-e-patente-ritirata https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/guida-ubriaco-auto-sequestrata-e-patente-ritirata/#respond Sat, 06 Jun 2020 11:22:12 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145826 Nel corso dei servizi messi in campo dalla Compagnia Carabinieri di Isernia, diretti a garantire la sicurezza della circolazione stradale e della collettività in vista del weekend, i militari della Sezione Operativa, in abiti civili, hanno segnalato alla Prefettura, un giovane del luogo che nella notte aveva attirato l’attenzione perché appartato fra le auto in sosta. Temendo di trovarsi nella flagranza di un furto, i militari, intervenendo, hanno potuto accertare che il ragazzo stava assumendo cocaina senza curarsi di chi gli stava intorno. La dose non ancora assunta è stata sottoposta a sequestro.

Qualche ora dopo, oramai a notte fonda, grazie alla segnalazione di un cittadino giunta alla centrale operativa dei Carabinieri, la pattuglia della Radiomobile di Isernia si è messa alla ricerca di una autovettura che vagava lungo la via con un andamento pericoloso per tutti gli altri utenti della strada. Il veicolo è stato rintracciato a Castelpetroso ed i Carabinieri si sono trovati di fronte ad un soggetto letteralmente ubriaco. Nonostante sia stato invitato a sottoporsi all’esame con l’apparecchio etilometro, si è categoricamente rifiutato. In aderenza al codice della strada (art. 186 co. 7), la patente di guida è stata ritirata e trasmessa alla locale Prefettura, che applicherà una sospensione da 6 mesi a 2 anni, l’autovettura è stata sequestrata e l’uomo è stato denunciato alla locale Autorità Giudiziaria.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/guida-ubriaco-auto-sequestrata-e-patente-ritirata/feed/ 0
I Carabinieri individuano un taccheggiatore seriale https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/i-carabinieri-individuano-un-taccheggiatore-seriale/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=i-carabinieri-individuano-un-taccheggiatore-seriale https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/i-carabinieri-individuano-un-taccheggiatore-seriale/#respond Sat, 06 Jun 2020 09:32:15 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145810 La Procura di Campobasso ha emesso un nuovo avviso di conclusione indagini nei confronti di un uomo di 40 anni del capoluogo, responsabile di aver fatto scattare le barriere antitaccheggio degli esercizi commerciali destinati alla vendita di beni alimentari e dell’igiene della persona. Le indagini sono partite dopo la denuncia del gestore di uno dei punti vendita “Acqua & Sapone”. L’uomo, si è scoperto, era già stato denunciato in precedenza per lo stesso reato. Era entrato nel negozio e, approfittando della momentanea distrazione dei dipendenti e degli altri clienti, aveva rubato merce piuttosto costosa nascondendola sotto la felpa dopo aver eliminato le etichette antitaccheggio. In una circostanza però l’allarme era scattato. Grazie all’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza si è risaliti all’autore del furto, denunciato. Contro di lui ora si procede con le aggravanti.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/i-carabinieri-individuano-un-taccheggiatore-seriale/feed/ 0
“Niente processioni”, il vescovo della diocesi di Isernia-Venafro scrive ai parroci https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/niente-processioni-il-vescovo-della-diocesi-di-isernia-venafro-scrive-ai-parroci/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=niente-processioni-il-vescovo-della-diocesi-di-isernia-venafro-scrive-ai-parroci https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/niente-processioni-il-vescovo-della-diocesi-di-isernia-venafro-scrive-ai-parroci/#respond Sat, 06 Jun 2020 07:52:42 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145793
Processione San Nincandro a Venafro (foto d’archivio)

E’ arrivata, ad onor del vero senza sorprendere più di tanto essendo abbondantemente scontata, la disposizione ufficiale del Vescovo d’Isernia/Venafro, Mons. Camillo Cibotti, circa l’impossibilità di tenere nel periodo processioni o manifestazioni di carattere religioso che possano creare assembramenti e quindi pericoli di contagi. Il Pastore Diocesano l’ha scritto a chiare lettere nella propria missiva trasmessa ai Parroci diocesani, perché questi se ne facciano portavoce presso i fedeli e i comitati festa dei prossimi appuntamenti celebrativi nei singoli Comuni dell’isernino. Alcuni passaggi dello scritto del Vescovo Cibotti ai Parroci della Diocesi d’Isernia/Venafro: “Sembra che le restrizioni di questa pandemia causata dal covid 19 volgano al termine”, scrive Mons. Cibotti. “Eppure deve rimanere alta l’attenzione -prosegue il Vescovo- e bisogna mantenere il fermo rispetto delle regole per salvaguardare la nostra salute. Le nostre chiese parrocchiali hanno riaperto le porte e le attività, anche se a rilento, si rimettono in moto. I mesi che si presentano davanti a noi sono impegnativi, anche perché carichi di momenti tradizionalmente forti per le nostre Comunità parrocchiali. Infatti giugno, luglio, agosto e settembre racchiudono diverse festività patronali. Basti pensare alle Solennità dei Santi Nicandro, Marciano e Daria e dei Santi medici Cosma e Damiano. Insieme a voi, e con voi, mi chiedo come venire incontro alla devozione del nostro popolo e come saziare il desiderio di una venerazione che appartiene alla storia di questa Chiesa locale. La situazione attuale impone tanta prudenza e l’osservanza delle disposizioni governative che vietano le manifestazioni esterne come le processioni religiose, le fiere e i mercati. Ecco perché mi sento in obbligo di ricordare che non sono possibili nell’ambito dei festeggiamenti religiosi né processioni né manifestazioni di carattere religioso che possano creare assembramenti. Pertanto carissimi Parroci ognuno di voi si faccia portavoce di questa necessità, educando il popolo di Dio affidatoci ed esponendo le motivazioni. Ai Comitati Festa va raccomandato di non programmare iniziative che possano generare confusione e provocare sanzioni amministrative da parte delle Forze dell’Ordine”. Ergo, festività senza processioni e riti religiosi che possano provocare assembramenti e pericoli, con gli appuntamenti ridotti al minimo, sperando in un futuro prossimo diverso.
Tonino Atella

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/niente-processioni-il-vescovo-della-diocesi-di-isernia-venafro-scrive-ai-parroci/feed/ 0
Carabinieri Biodiversità, riaprono i parchi e le riserve naturali in provincia di Isernia https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/carabinieri-biodiversita-riaprono-i-parchi-e-le-riserve-naturali-in-provincia-di-isernia/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=carabinieri-biodiversita-riaprono-i-parchi-e-le-riserve-naturali-in-provincia-di-isernia https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/carabinieri-biodiversita-riaprono-i-parchi-e-le-riserve-naturali-in-provincia-di-isernia/#respond Sat, 06 Jun 2020 04:20:44 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145802 Terminata la fase più critica dell’emergenza legata alla diffusione del contagio da coronavirus ”Covid-19”, riaprono al pubblico le Riserve Naturali dello Stato gestite dall’Arma dei Carabinieri in provincia di Isernia. Il Reparto Carabinieri Biodiversità di Isernia, nella qualità di ente gestore,ha disposto la riapertura al pubblico delle Riserve Naturali Orientate di Montedimezzo, Collemeluccio e Pesche. Gli ingressi nelle riserve saranno effettuati nei limiti di quanto prescritto da uno speciale protocollo anticontagio che i visitatori dovranno rispettare rigorosamente. Obbligo di indossare sempre la mascherina di protezione che potrà essere rimossa solo in caso di attività fisica intensa, esclusivamente se autorizzata dall’autorità di gestione (es: escursione su sentieri particolarmente impervi, corsa podistica o ciclistica, ecc.). Obbligo di rispettare il distanziamento sociale: minimo 1 metro, 2 metri in caso di attività fisica intensa.-Divieto di assembramento. Divieto di ingresso in riserva in caso di febbre (+ 37,5°) e/o sintomi influenzali. Obbligo di utilizzo di guanti monouso all’interno delle aree museali, centri visitatori e/o strutture di accoglienza della riserva e durante l’utilizzo dei servizi igienici. E ancora obbligo di igienizzazione delle mani con l’utilizzo di gel e/o salviette igienizzanti più volte durante la permanenza in riserva e sempre al momento dell’ingresso ed uscita dalle suddette strutture. Divieto di abbandono di rifiuti di ogni sorta. Mascherine e guanti dismessi dovranno essere conferiti negli appositi contenitori per rifiuti indifferenziati.-Divieto di accensione di fuochi. Obbligo di prenotazione in caso di visite guidate. E al fine di agevolare le operazioni di tracciamento dei dati in caso di emergenze sanitarie, saranno registrate le generalità di quanti vorranno accedere nelle riserve.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/06/carabinieri-biodiversita-riaprono-i-parchi-e-le-riserve-naturali-in-provincia-di-isernia/feed/ 0
Gianluigi Torzi arrestato a Roma https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/05/gianluigi-torzi-arrestato-a-roma/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=gianluigi-torzi-arrestato-a-roma https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/05/gianluigi-torzi-arrestato-a-roma/#respond Fri, 05 Jun 2020 20:24:37 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145781 L’uomo d’affari molisano Gianluigi Torzi è stato arrestato ed è attualmente trattenuto nella Gendarmeria del Vaticano. L’Ufficio del Promotore di Giustizia del Tribunale Vaticano, al termine dell’interrogatorio di Gianluigi Torzi, che era assistito dai propri legali di fiducia, ha spiccato nei suoi confronti mandato di cattura. Il provvedimento, a firma del Promotore di Giustizia Gian Piero Milano e del suo Aggiunto Alessandro Diddi, è stato emesso in relazione alle note vicende collegate alla compravendita dell’immobile londinese di Sloane Avenue, che hanno coinvolto una rete di società in cui erano presenti alcuni Funzionari della Segreteria di Stato. Torzi è molto noto in Molise, anche per la vicenda della villa di Termoli e dei contrasti con una anziana, in cui fu coinvolto con l’ex governatore Frattura, storia che a suo tempo destò molto scalpore.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/05/gianluigi-torzi-arrestato-a-roma/feed/ 0
Termoli: giovane pestato a sangue dopo lite sui social, arrestati due 19enni https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/05/termoli-giovane-pestato-a-sangue-dopo-lite-sui-social-arrestati-due-19enni/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=termoli-giovane-pestato-a-sangue-dopo-lite-sui-social-arrestati-due-19enni https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/05/termoli-giovane-pestato-a-sangue-dopo-lite-sui-social-arrestati-due-19enni/#respond Fri, 05 Jun 2020 19:06:53 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145773 Lo scorso aprile un brutale pestaggio a Termoli in via Verona ai danni di un ragazzo di 20 anni. A distanza di due mesi gli agenti del commissariato in esecuzione di una misura cautelare hanno arrestato due giovanissimi, di 19 anni con l’accusa di aggressione e lesioni gravi, entrambi ora sono ai domiciliari. Secondo le indagini sarebbero loro i responsabili di una violenta aggressione ai danni di un conoscente di 20 anni, con cui si erano dati appuntamento per un chiarimento dopo alcuni commenti sui social e in realtà attirato in una trappola. Il giovane era finito in ospedale con diverse fratture, ferite al volto e alla testa, con una prognosi di oltre 40 giorni.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/05/termoli-giovane-pestato-a-sangue-dopo-lite-sui-social-arrestati-due-19enni/feed/ 0
Tentato omicidio a Fornelli, padre e figlio arrestati dai Carabinieri https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/05/tentato-omicidio-a-fornelli-padre-e-figlio-arrestati-dai-carabinieri/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=tentato-omicidio-a-fornelli-padre-e-figlio-arrestati-dai-carabinieri https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/05/tentato-omicidio-a-fornelli-padre-e-figlio-arrestati-dai-carabinieri/#respond Fri, 05 Jun 2020 17:27:31 +0000 http://www.ilgiornaledelmolise.it/?p=145766 In data odierna i Carabinieri della Compagnia CC di Venafro e della Stazione CC di Colli al Volturno hanno eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari disposta dal G.I.P. del Tribunale di Isernia, dott. Antonio Sicuranza, a carico di P.P. e P.C., padre e figlio, indagati da Questa Procura della Repubblica per i reati di tentato omicidio e lesioni aggravate.
In particolare i due, a causa di una lite sorta con i proprietari di alcuni terreni confinanti, nel mese di aprile 2020 a Fornelli avrebbero aggredito due fratelli colpendoli con violenti colpi alla testa inferti con un bastone di legno ed una mazza da softball in metallo, impedendo alle vittime una qualsiasi reazione: la violenza e la direzione dei colpi hanno dimostrato, in particolare, che la furia degli aggressori era evidentemente diretta ad attentare alla vita stessa di una delle due vittime la quale, in seguito alle gravi lesioni patite, veniva sottoposta d’urgenza ad un delicato intervento neurochirurgico, con esito fortunatamente positivo.
Le indagini, svolte dalla Stazione CC di Colli al Volturno e dirette dal Sost. Procuratore Alessandro Iannitti con il coordinamento del Procuratore della Repubblica Carlo Fucci, hanno permesso di accertare, anche tramite l’individuazione di alcuni testimoni dei fatti, la veridicità della versione fornita dalle vittime e l’infondatezza di quella, opposta, sostenuta dagli aggressori, usciti quasi indenni dallo scontro.

]]>
https://www.ilgiornaledelmolise.it/2020/06/05/tentato-omicidio-a-fornelli-padre-e-figlio-arrestati-dai-carabinieri/feed/ 0