Sono stati arrestati i cinque autori delle intimidazioni all’azienda Molisana Trasporti, avvenuti all’inizio del 2015 a Guardiaregia. L’operazione è stata eseguita dai carabinieri del Ros di Bari. Furono esplosi sei colpi di arma da fuoco contro una vetrata dell’azienda e poi fu incendiato un mezzo pesante. Determinante il contributo alle indagini dato dai carabinieri della compagnia di Bojano che dopo un anno di lavoro avevano individuato gli autori degli atti intimidatori.

Il fascicolo penale era confluito poi in una attività più ampia perseguita dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari chiamata “Grande Carro”. E’ scattato così un maxi blitz con complessivi 49 arresti. In cella sono finiti mafiosi foggiani, funzionari regionali, ma anche professionisti ed intermediari di clan, con le accuse – a vario titolo – di riciclaggio, estorsione, illecita concorrenza con minaccia o violenza, sequestro di persona e molto altro.

Quanto agli autori dell’estorsione avvenuta in Molise: avevano costretto i titolari dell’azienda a versare 150mila euro, scesi poi a 50mila.

Potrebbe interessanti anche:

La frazione agnonese di Villacanale celebra il patrono San Giocondino

La frazione agnonese di Villacanale è tornata a celebrare in gran stile il patrono San Gio…