Home Apertura Toma in videoconferenza alla seduta plenaria del Comitato Europeo delle Regioni
Apertura - Attualità - Evidenza - Politica - Regione - 30 Giugno 2020

Toma in videoconferenza alla seduta plenaria del Comitato Europeo delle Regioni

Donato Toma è intervenuto in videoconferenza al Comitato europeo delle regioni in seduta plenaria trasmessa in streaming con i commissari per il Bilancio, per il Mercato interno e per la Demografia, nell’ambito del dibattito sulla gestione della crisi derivante dall’emergenza Covid-19 e sul Piano di ripresa. Com’è noto, per la seconda volta, la Regione Molise è entrata a far parte del Bureau del Comitato europeo delle Regioni. Il presidente della Regione Molise è stato eletto all’unanimità, quale rappresentante della Delegazione italiana, in seno all’Ufficio di Presidenza del CdR, organismo cui è demandato il compito di elaborare il programma politico, monitorarne lo stato di attuazione, coordinare i lavori dell’Assemblea plenaria e delle Commissioni. Nel suo intervento in streaming Toma ha evidenziato la necessità di ricevere risorse subito dall’Europa per trainare la ripresa dei territori. “I bilanci delle Regioni, e quello del Molise in particolare, – ha affermato Toma – non sono pronti a intervenire economicamente per dare sostegno alle imprese, che hanno subito la pandemia, per l’adeguamento delle strutture sanitarie e per l’adeguamento delle strutture di protezione civile. Quindi abbiamo necessità di ricevere risorse dal Governo nazionale, sicuramente, ma attendiamo anche quelle della Comunità europea”. Il governatore ha poi invocato rapidità. “E’ importante la rapidità con cui vengono messe in campo le risorse, quindi la semplificazione della burocrazia considerando che la pandemia non concede tempo né alla salute né all’economia».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Premio “Città per il verde 2020”: gestione di assoluta avanguardia

TERMOLI. “Lavori di manutenzione e gestione del verde pubblico di assoluta avanguardia”. E…