Home Attualità Violenza di genere, giovani di Carpinone protagonisti di un progetto interregionale

Violenza di genere, giovani di Carpinone protagonisti di un progetto interregionale

Circa 50 partecipanti, giovani e adulti, divisi in sei squadre, per vincere il primo “digital game”, live e online, contro la violenza di genere. Si è concluso così, tramite Facebook e Zoom, il progetto #NoViolenza2.0, che ha coinvolto nel 2019 e nei primi mesi del 2020 adolescenti e giovanissimi delle regioni Lazio e Molise, in particolare nelle province di Latina e Roma e nei territori dei comuni di Latina e Cisterna di Latina.
IL PROGETTO – #NoViolenza2.0 – mettiamoci in gioco per combattere la violenza di genere è un progetto realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio di Ministri – Dipartimento per le pari opportunità e da diverse realtà, costituitesi in A.T.I., coordinate dalla Capofila Progetto 2000 Società Cooperativa Sociale. L’A.T.I., composta dalle ACLI Provinciali di Latina, da Percorsi di Crescita Società Cooperativa e dall’Agenzia di Comunicazione integrata Creare e Comunicare, ha puntato a promuovere e riscoprire, attraverso iniziative ed eventi, una nuova cultura del rispetto reciproco.
IL DIGITAL GAME – Sei le squadre in campo per questa sorta di “Pechino Express hi-tech”, una competizione divenuta online a seguito dell’emergenza sanitaria: L’espace Libre Carpinone Molise, Filippino Community of Cisterna di Latina, Cisterna Academy, Scout e dopo Cresima Parrocchia San Valentino, La Squadra che Non C’è, Bud Spencer. Queste squadre hanno dovuto superare diverse prove, tra quiz e performance, animazioni visive e mappe interattive. Solo una, però, è risultata la vincitrice:! E non era una squadra: ha vinto infatti la voglia di dire “basta” a soprusi e abusi, soprattutto quelli di genere.
GLI OSPITI – Tra gli interventi dei specialisti, quelli di Andrea Santoro, Antropologo Percorsi di Crescita Società Cooperativa, e di Milena Rosso, Psicoterapeuta Percorsi di Crescita Società Cooperativa. Nutrito anche il parterre, anche questo online, istituzionale: tra gli ospiti, l’Assessore alle Pari Opportunità della Regione Lazio, Giovanna Pugliese, Carlo Medici, Presidente Provincia di Latina, e Federica Felicetti, Assessore al Welfare Comune di Cisterna di Latina, che hanno entrambi dimostrato l’interesse di continuare, insieme, un progetto di sensibilizzazione e di informazione, che possa portare anche all’ideazione di un network/osservatorio per la provincia di Latina. Era inoltre presente Andrea Petta, Vice Sindaco de Comune Carpinone in Molise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Bagnoli del Trigno, cento anni per nonna Giuseppina Tinaburri

La comunità di Bagnoli del Trigno in festa per i cento anni di Giuseppina Tinaburri. Nata …