Home Cronaca Reati tributari, sequestro preventivo per oltre 700mila euro
Cronaca - Evidenza - 27 Giugno 2020

Reati tributari, sequestro preventivo per oltre 700mila euro

Decreto di sequestro preventivo quello eseguito dalla Guardia di Finanza di Campobasso finalizzato alla confisca diretta e per equivalente del profitto di reati in materia tributaria, per un importo di oltre 719mila euro. Decreto emesso dal Tribunale del Riesame del Capoluogo all’esito del giudizio di appello proposto dal Pubblico ministero contro l’ordinanza di rigetto del Giudice per le indagini preliminari.
In sostanza all’indagato, legale rappresentante di una società di capitali con sede legale a Campobasso, è stato contestato di aver omesso di versare all’Erario le ritenute sugli emolumenti erogati ai dipendenti nel 2016 per circa 185mila euro. Secondo gli inquirenti, inoltre, nello stesso anno, avrebbe indebitamente portato in compensazione dei crediti inesistenti per un importo di oltre € 534 mila euro.
Dalla Procura di Campobasso fanno sapere che tali condotte sono state scoperte dapprima con segnalazione da parte della Agenzia delle Entrate e poi grazie all’ttivita investigativa della Guardia di Finanza. L’indagato, è emerso dalle indagini, avrebbe conseguito un profitto di oltre 719mila euro.

“L’attività – ha commentato il Procuratore capo di Campobasso Nicola D’Angelo – si inserisce nel contesto delle linee di intervento della Procura per la repressione dei reati da realizzarsi, non soltanto agendo sui presunti autori, ma anche aggredendo i beni che ne costituiscono il profitto; questo – ha concluso D’Angelo – in un’ottica di deterrenza e di recupero alla collettività di quanto illecitamente acquisito”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Premio “Città per il verde 2020”: gestione di assoluta avanguardia

TERMOLI. “Lavori di manutenzione e gestione del verde pubblico di assoluta avanguardia”. E…