Seppur indossando le mascherine – e nel rispetto del distanziamento – l’istituto comprensivo San Giovanni Bosco di Isernia è riuscito a dare continuità a una delle sue grandi tradizioni: il passaggio del testimone tra i bambini della primaria e quelli delle medie, chiamati dal nuovo anno scolastico a vivere una nuova esperienza. Ma l’evento organizzato nel nuovo polo scolastico di San Leucio, voluto dal dirigente scolastico Mariella Di Sanza, è stato utile anche per cercare di mettersi alle spalle gli ultimi mesi, che hanno messo a dura prova tutti: alunni, docenti e genitori. La cerimonia conclusiva è stata caratterizzata dalla consegna di una valigetta che racchiude tutte le conoscenze e le competenze maturate a scuola. Un gesto simbolico e al tempo stesso emozionante per tutti i presenti. A maggior ragione perché ci si è rincontrati dopo mesi di stop forzato e di lezioni online.

Potrebbe interessanti anche:

Una famiglia alla guida della Caritas di Termoli-Larino

Il vescovo, mons. Gianfranco De Luca ha nominato i coniugi, il diacono Vito Chimienti e su…