Home Evidenza Campobasso, ok del Consiglio comunale al piano per l’installazione delle antenne e dei ripetitori di telefonia mobile
Evidenza - 27 Giugno 2020

Campobasso, ok del Consiglio comunale al piano per l’installazione delle antenne e dei ripetitori di telefonia mobile

Il capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Campobasso Alberto Tramontano esprime grande soddisfazione per l’approvazione, durante la seduta , di un ordine del giorno, elaborato e condiviso dall’intera assise comunale e approvato all’unanimità, che prevede la  realizzazione, nel breve periodo di un piano comunale per l’installazione delle antenne e dei ripetitori per la telefonia mobile;
La modifica del Regolamento comunale vigente, l’utilizzo degli strumenti previsti dalla legge per tutelare la salute e il benessere dei cittadini, l’informazione, destinata ai cittadini, sui rischi correlati a tutte le fonti di elettrosmog e l’eventuale destinazione di suoli pubblici per usi civici in modo da destinare le risorse al Bilancio comunale.
“Tale risultato è stato possibile innanzitutto grazie all’impegno di tanti cittadini di Campobasso e in particolare al Comitato di quartiere di Contrada San Giovanni/Limiti che ha stimolato un dibattito serio e costruttivo e ha indicato agli amministratori di Campobasso la strada da seguire, rappresentando i timori e le perplessità rispetto ad una installazione che dovrebbe insistere proprio nella zona di Contrada San Giovanni/Limiti – ha commentato – Dopo giorni di confronto tra tutte le forze politiche presenti in Consiglio comunale a Campobasso, si è giunti ad un documento condiviso che ha accolto le proposte e le sensibilità di tutti i gruppi politici. Una bella pagina di Politica: al fine di tutelare gli interessi della comunità cittadina è stato necessario condividere idee e proposte e mettere da parte posizioni di parte.
La città di Campobasso, grazie agli indirizzi approvati in Consiglio comunale, avrà strumenti di tutela e pianificazione efficaci a garanzia della salute dei cittadini, della salubrità dell’ambiente, della tutela del paesaggio e del benessere sociale”, ha concluso Tramontano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Domenica a San Pietro Avellana torna la Fiera del tartufo nero, tante le novità

Domenica prossima, 9 agosto, San Pietro Avellana celebra il mondo del tartufo con un inedi…