Home Evidenza Campobasso, via libera del Consiglio comunale al Rendiconto 2019
Evidenza - 26 Giugno 2020

Campobasso, via libera del Consiglio comunale al Rendiconto 2019

Approvato, in Consiglio comunale di Campobasso, il Rendiconto 2019, un documento che rappresenta il momento conclusivo del processo di programmazione e di controllo previsto dal legislatore nell’ordinamento contabile. La Giunta Comunale ha rendicontato e certificato le spese e le entrate effettivamente sostenute per la gestione dell’ente di fronte al consiglio Comunale, che ha approvato l’atto con 22 voti a favore e 5 astensioni. “Si tratta di una sintesi di fine periodo che serve a rendere conto alla comunità del corretto utilizzo delle risorse a disposizione del Comune- ha dichiarato l’assessore al Bilancio, Giuseppina Panichella, nella sua relazione – Se da un lato è certamente comprensibile che la fase della rendicontazione è una fase tecnica, fatta di cifre e numeri, è però, anche  vero, che essa rappresenta un documento dal contenuto fortemente politico, che permette al Consiglio Comunale di esercitare la sua legittima attività di indirizzo e controllo. Non è un semplice strumento contabile. – ha spiegato l’assessore – Va visto in modo molto più ampio in quanto in esso si rappresentano i fatti gestionali conseguenti a scelte e situazioni. Permangono elementi di criticità relativi alla riscossione dei tributi – ha concluso l’assessore – un elemento che l’Amministrazione non intende sottovalutare. La stessa relazione dell’organo di revisione ha evidenziato tale difficoltà, soprattutto in merito al recupero dei tributi degli anni precedenti e nonostante il grande lavoro fatto dall’ufficio tributi. Il pagamento puntuale dei tributi non può essere considerato un capriccio degli amministratori di turno, ma una condizione essenziale per poter garantire qualità della vita all’interno delle comunità stesse, giustamente desiderose di veder riconosciuti servizi essenziali: scuola, servizi sociali, efficienza sul servizio rifiuti, sulla manutenzione stradale, ect. Diritti che tutti abbiamo il dovere di preservare per le future generazioni. Su questo, mettendo da parte le divergenze politiche, dovremmo essere uniti e convintamente impegnati.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Campobasso il nuovo comandante della Polizia Municipale rinviato a giudizio in Calabria per abuso d’ufficio e stalking. Gravina: “Stiamo approfondendo la vicenda”

Dalla Calabria è arrivata la notizia che il neo comandante della polizia municipale di Cam…