La Corte Costituzionale, su ricorso dell’Istituto Neuromed, ha annullato il Piano Operativo Sanitario 2015-2018, varato a suo tempo dalla giunta Frattura.
Secondo la massima Corte, il Pos Molise non poteva essere ‘convertito’ in legge dello Stato. Operazione che Frattura aveva concordato con il Governo centrale per superare le numerose contestazioni a livello locale.
L’istituto di Pozzilli aveva deciso di impugnare il Programma operativo per il taglio di 11 posti letto.

Potrebbe interessanti anche:

Dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, l’associazione Notti Mediterranee di Roccavivara presenta il programma delle iniziative 2022

Dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, l’Associazione Notti Mediterranee di Roccaviva…