Home Attualità Sisma 2018, partono i lavori al serbatoio di Montecilfone. I sindaci chiedono nomina commissario ricostruzione
Attualità - Evidenza - 18 Giugno 2020

Sisma 2018, partono i lavori al serbatoio di Montecilfone. I sindaci chiedono nomina commissario ricostruzione

È uno dei simboli del terremoto che quasi due anni fa ha colpito il Basso Molise. Ora, dopo innumerevoli segnalazioni e solleciti, il serbatoio di Montecilfone sarà messo in sicurezza. Un intervento che consentirà a diversi nuclei familiari sfollati di rientrare nelle proprie abitazioni. Il sindaco, Giorgio Manes, ha ricevuto conferma dalla regione per l’affidamento dei lavori, 130mila euro i fondi, che saranno consegnati all’impresa mercoledì 24 giugno. “Un ringraziamento – ha affermato Manes – va alla protezione civile regionale per aver risolto il problema e soprattutto al presidente, Donato Toma, per averlo più volte investito del problema cercando in ogni modo di accelerare le procedure”.

Intanto, i sindaci dei Comuni danneggiati dal sisma aspettano ancora dal Governo nazionale la nomina del commissario straordinario che gestirà la ricostruzione. Sono già diverse le note trasmesse a Roma per chiedere di sbloccare questa procedura, indispensabile per poter impegnare i fondi e avviare i lavori nei paesi colpiti dove la provvisorietà del post-terremoto accompagna l’emergenza sanitaria ed economica. Un appello che si rinnova, quello dei sindaci del Basso Molise, in attesa di risposte concrete da parte del Governo. Non si escludono iniziative di protesta più incisive per tutelare le comunità ormai stremate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Infortunio al Nucleo: 60enne rimane schiacciato dal tir che si ribalta. Aperta un’indagine

Incidente sul lavoro oggi al Nucleo Industriale di Termoli dove un uomo di 60 anni è rimas…