Per chiarire le cause della morte di Domenico D’Amico è stata disposta l’autopsia, in programma nelle prossime ore. La Procura di Isernia ha aperto un fascicolo. Il reato ipotizzato è di omicidio colposo. Nel frattempo proseguono gli accertamenti da parte dei Carabinieri della compagnia di Venafro e della stazione di Filignano. Oggi hanno effettuato un altro sopralluogo alla Serioplast, l’azienda del nucleo industriale di Pozzilli in cui si è verificata la tragedia. Intanto i colleghi del ragazzo di Bojano hanno deciso di astenersi dal lavoro nelle ultime due ore di ogni turno. Hanno organizzato anche un’assemblea non solo per riflettere sull’assurdità della tragedia, ma anche per esprimere cordoglio ai familiari della vittima. Oltre ai lavoratori della Serioplast, all’assemblea hanno partecipato anche i colleghi della Unilever e dell’indotto della multinazionale. L’amarezza è tanta. Ma spiegare a parole ciò che si prova per la morte di Domenico, collega e amico, non è facile.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 143 nuovi positivi, un ricovero e 224 guariti

I dati Covid adesso con il bollettino dell’Asrem. Sono 143 i nuovi positivi riscontrati in…