A distanza, ma tutti insieme per condividere i momenti più belli vissuti in questi mesi. Così le scuole di Isernia hanno chiuso un anno scolastico particolare. Gli istituti comprensivi San Giovanni Bosco e Giovanni XXIII, e gli istituti superiori Fermi-Mattei e Majorana-Fascitelli si sono incontrati in rete, su YouTube, per confrontarsi e raccontare ciò che hanno fatto prima e durante l’emergenza. L’incontro è stato proposto nell’ambito del Majorana-Fascitelli Day. Un’edizione significativa, proprio perché ha permesso agli studenti dei vari istituti del capoluogo di provincia di sentirsi più vicini, dopo gli ultimi difficili mesi passati a casa a fare lezioni a distanza. A loro è giunto anche il saluto del direttore dell’Ufficio Scolastico regionale, Anna Paola Sabatini. Ripercorrere il film dell’anno scolastico ha permesso a tutti di rivedersi e apprezzare i tanti lavori realizzati, sia a scuola sia online. Musica, arte, teatro, videoclip, disegni: nelle oltre due ore di diretta si è visto davvero di tutto. Ci si è resi conto che nemmeno il virus è riuscito a tenere a freno la creatività e l’entusiasmo degli studenti, tra l’altro protagonisti di incontri di grande spessore, su tutti l’incontro con il presidente del consiglio Giuseppe Conte. O, ancora, con il magistrato Raffaele Cantone, con il Presidente emerito della Corte costituzionale, Paolo Grossi, con il poeta Alessandro Fo e la scrittrice Chiara Gamberale. Mentre a chiusura di anno scolastico il dirigente scolastico del Majorana-Fascitelli, Carmelina Di Nezza, ha proposto un collegamento con il Questore di Isernia Roberto Pellicone e il dirigente dell’Ufficio volanti Pasquale Marcovecchio. Un’occasione per riflettere sui valori di cittadinanza attiva, ma anche sull’importanza del rispetto rispetto delle regole e della necessità di comportarsi in maniera responsabile, anche in questa fase di emergenza.

Potrebbe interessanti anche:

Termoli,elezioni 2022: persone in fila dalle prime ore del mattino. A mezzogiorno affluenza in lieve calo

Scheda elettorale e ombrello alla mano e in fila davanti ai seggi fin dalle prime ore del …