Home Sport Spadafora: “51 milioni di euro per le società dilettantistiche”. A Campobasso torna d’attualità la questione stadio
Sport - 5 Giugno 2020

Spadafora: “51 milioni di euro per le società dilettantistiche”. A Campobasso torna d’attualità la questione stadio

Mentre ci si avvicina a grandi passi verso il ritorno in campo del calcio – si è deciso, infatti, che le semifinali di ritorno della Coppa Italia si giocheranno il 12 giugno Juventus – Milan, il giorno seguente Napoli – Inter – il presidente della Figc Gravina ha parlato della possibilità anche di cristallizzare la classifica e di far tornare i tifosi allo stadio. Quest’ultima è stata piu una speranza di Gravina il quale si è augurato che d’estate e con la previsione dei contagi da coronavirus sempre calante si possa gradualmente consentire al pubblico di assistere alle partite dal vivo. Un argomento questo sicuramente interessante, non in misura inferiore rispetto alla possibilità di fermare nuovamente le competizioni: pare, infatti, che sia sfumata definitivamente l’opzione B e che ci si possa muovere dritti verso la terza soluzione. Quest’ultima casistica da scomodare nel caso in cui si dovessero verificare dei nuovi contagiati fra calciatori o addetti ai lavori, dovrebbe prevedere un congelamento della classifica, la mancata assegnazione dello scudetto per questa stagione e tutti gli altri verdetti a scendere, comprese ovviamente le retrocessioni. Il tutto scaturirebbe da un algoritmo che in Figc avrebbero gia preparato pur di non farsi trovare spiazzati rispetto all’evenienza appena citata. La prudenza non è mai troppa in questi casi.
Nella giornata di ieri il ministro dello sport Vincenzo Spadafora ha annunciato di aver firmato un decreto contenente una liquidità pari a 51 milioni di euro come sostegno a fondo perduto da destinare alle società dilettantistiche, cioè ASD E SSD. Spadafora ha parlato di una prima trance di fondi e di una pratica abbastanza rapida per ottenere questi crediti. Gli uffici del ministero dello sport sta lavorando ai criteri per l’assegnazione delle cifre. Lo stesso Spadafora, per esemplificare, si è riferito alle società  sportive che gestiscono strutture che teoricamente hanno piu costi fissi da sostenere. Il titolare del dicastero dello sport si è pure impegnato per la riapertura dello sport amatoriale che dovrebbe essere prossima: anche su questo tema è stato sollecitato da molti spettatori. Spadafora ha garantito che con il nuovo dpcm ci sarà il via all’attività amatoriale, parliamo della partita a calcetto fra amici. In questo senso, se le cose dovessero andare bene, ha detto il ministro, che la data utile potrebbe essere il 15, al massimo il 22 giugno.

Notizie provenienti da casa Campobasso:  nei giorni scorsi, l’Amministrazione comunale ha incontrato in modalità online i vertici societari del Campobasso Calcio per fare il punto della situazione in vista della programmazione dei prossimi lavori da svolgere sulla struttura dello stadio di Selva Piana
Nel corso dell’incontro si sono fissate due date principali per la verifica del piano dei lavori da iniziare e portare a termine, ovvero settembre 2020 e settembre 2021. “Per i lavori da compiere entro settembre 2020 e che potranno permettere allo stadio di Selva Piana di raggiungere una capienza di circa 7.500 spettatori, verranno di fatto utilizzati i 200.000 euro stanziati dal Comune. – ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Amorosa – Si tratterà di lavori necessari per garantire una eventuale disputa del campionato di serie C da parte della società del Campobasso. Per questi lavori è già stato fatto dal Comune l’avviso pubblico e, molto presumibilmente, a luglio ci sarà l’affidamento per poi poter procedere allo svolgimento degli stessi subito dopo, ovvero tra luglio e agosto.  Invece, – ha aggiunto l’assessore Amorosa – per quel che riguarda i lavori da compiere entro settembre 2021, in quel caso, si è ipotizzato di spendere i soldi che dovrebbero essere messi a disposizione dalla Regione Molise. Con quegli ulteriori interventi, lo stadio di SelvaPiana potrà raggiungere una capienza tra i 12000 e i 14000 spettatori.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Stadio Selvapiana, passi in avanti per la messa a norma. Intanto la società si muove per la Lega Pro

Il Comune di Campobasso con la determina n.1970, in data sei luglio, ha nominato il Rup (i…