Si è parlato di previdenza, di pensioni e dei nuovi decreti che hanno inserito la quattordicesima e l’Ape sociale nel convegno che la Uil Molise ha organizzato a San Martino in Pensilis, proprio nel centro dove 70 anni fa la Uil ha iniziato a radicarsi nel territorio. Un sindacato libero, laico e partecipativo abituato a stare tra la gente, di cui tocca con mano quotidianamente le difficoltà. Una regione poi, il Molise, dove i redditi medi sono i più bassi d’Italia, e dove anche le pensioni attualmente sono tra le più basse d’Italia. «Aumenta la povertà perchè non si fanno investimenti sul lavoro» ha affermato Tecla Boccardo, leader della Uil Molise.
Sulle novità degli ultimi decreti approvati dal Governo in materia di quattordicesima per i pensionati, sussidio dell’Ape sociale e nuovi voucher ne ha parlato Maria Candida Imbrugia, direttrice del patronato Uil che ha predisposto la formazione di tutti i dipendenti
Al convegno ha partecipato anche il segretario nazionale Uil pensionati Romano Bellissima, uno dei protagonisti delle lotte per una pensione dignitosa e al momento impegnato nel tavolo di confronto tra Governo e sindacati per la modifica della legge Fornero.

Potrebbe interessanti anche:

Assemblea Diocesana, ad Agnone la relazione sul Sinodo della Chiesa

Si terrà questo pomeriggio ad Agnone, alle ore 17 presso al Chiesa SS Maria di Costantinop…