Pubblicato: mercoledì 09 gennaio, 2019 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Campobasso, Battista riconferma 8 assessori su 9 dopo l’azzeramento della giunta. Fuori solo Colagiovanni

Dopo aver azzerato la giunta, Il Sindaco di Campobasso, Antonio Batista, ha riconfermato, con proprio decreto 8 dei 9 assessori. Resta fuori dall’esecutivo Salvatore Colagiovanni, le cui deleghe vanno al primo cittadino. Bibiana Chierchia, Lidia De Benedittis, Francesco De Bernanrdo, Pietro Maio, Stefano Ramundo, Mariapina Rubino, Massimo Sabusco e Alessandra Salvatore conservano le deleghe che avevano. Chierchia confermata vicesindaco. Alla conferenza stampa assente De Bernardo, malato. Tranne Colagiovanni, dopo incontri con il sindaco, tutti hanno sottoscritto, a titolo personale, il verbale redatto da Battista che ha effettuato una ricognizione e verifica degli obiettivi strategici riguardo la scadenza del mandato e l’attuazione del programma. In sostanza, a quattro mesi dalle elezioni, hanno accettato di voler contribuire all’azione di governo della città anche per il prossimo quinquennio. “”Mi sono rimesso alla correttezza e lealtà di tutti” ha detto Battista, che ha ringraziato Colagiovanni. “Abbiamo scelto strade diverse e vedremo se si potranno ricongiungere in base alle strategie”. In poche parole il sindaco ha chiesto la fiducia degli assessori che dettano il passo del lavoro amministrativo, così da sgombrare il campo, almeno da un punto di vista morale, su eventuali cambi di casacca. La dichiarazione sottoscritta non sarà sottoposta ai consiglieri di maggioranza. “Io ho responsabilità sugli assessori da me nominati” ha detto il primo cittadino, ora concentrato sui lavori da chiudere e su cui verrà dato ampio resoconto dai singoli assessori.

Colagiovanni, tra le condizioni, chiedeva che Battista mettesse nero su bianco la sua ricandidatura a sindaco. ”Io lavoro in un contesto di centrosinistra, una squadra” ha detto, in merito alla sua ricandidatura, anche alle primarie. Mi piacerebbe rifare il sindaco, ma mi rifaccio al contesto in cui lavoro” ha ribadito, senza nascondere la chiara e ferma volontà di essere della partita.

Nel documento sottoscritto dagli otto assessori, si legge che l’eventuale propria candidatura alle prossime comunali avverrà in una lista a sostegno del centro-sinistra, oggi rappresentato da Antonio Battista. Un impegno morale ed etico, secondo il sindaco. “La città in mano al centrodestra non voglio rimetterla. Ora chi sta dentro – ha detto – ha maggior carico di responsabilità”.

Sui nomi di candidati che circolano, in particolare su Nagni, ha risposto: “Stiamo sotto questo cielo. Ho fatto il sindaco io, possono farlo tutto. I miei sogni non sono turbati”.

Sulla segreteria regionale del Pd, ha sottolineato il suo sostegno a Durante e a livello nazionale a Zingaretti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi