Pubblicato: lunedì 03 dicembre, 2018 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese “Geo” accende i riflettori sul Molise. Un lungo documentario in onda il 5 dicembre su Rai3

Il 5 dicembre la nota trasmissione televisiva “Geo” in onda su Rai3, condotta da Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi, dedicherà una puntata senza precedenti sul Molise.

Una puntata all’insegna del bello -dichiara in una nota l’associazione culturale Borghi d’Eccellenza- di un Molise visto con gli occhi di un visitatore che, nelle vesti del regista Riccardo Barbieri, vince la lotta contro l’inerzia che lo vuole relegato come regione senza vita e senza una vera anima, quel Molise che non esiste ma, sé visitato, rimane indelebile nelle menti e nei cuori”

Un documentario di oltre 20 minuti, dunque, sotto la regia di Riccardo Barbieri coadiuvato da una troupe di livello superlativo nella quale , lo stesso Barbieri ha voluto inserire professionisti Molisani quali il maestro Claudio Luongo con le sue musiche e Maurizio Varriano coordinatore dei Borghi d’Eccellenza.

Geo, solo dopo Ulisse, è la trasmissione televisiva più gradita agli Italiani e questo è dovuto proprio alla modernità e alla qualità dei documentari che vengono realizzati. Nella puntata del 5 dicembre si partirà da Termoli con il suo Borgo e le sue prelibatezze culinarie preparate da Vittorio Sallustio e Massimo Talia, Dionisio Cofelice e la sua farina , la fattoria Di Vaira con il cosiddetto cappuccio, il Nuovo Condor di Carlo Smargiassi, Michele Chirico da Bojano con le sue ceramiche ed i prodotti in terracotta.

Ma la Rai, non sarà solo presente con la trasmissione di Rai Tre che, a breve, vedrà ancora documentari sul Matese con Campitello Matese, Roccamandolfi, Macchiagodena, il Volturno con Monteroduni, Castropignano, Bagnoli del Trigno, Guglionesi, Frosolone e Civita di Bojano. La Regione, infatti sarà al centro dell’attenzione , come è successo per Cammini e Rifugi, su Rai Uno con linea Bianca che vedrà montare il proprio set su Campitello Matese e Capracotta il15,16 e 17 gennaio salvo mancanza di neve. Interessamento anche da emittenti Statunitensi per Conca Casale, Provvidenti, Limosano e Sant’Angelo Limosano.

il Molise, isomma, sarà al centro di un progetto che mai ha visto accendere i riflettori così in maniera massiccia su una regione che non ha istituita una film commission, che ha visto per anni un silenzio tombale e che non ha mai puntato su turismo e cultura… Che il vento stia cambiando rotta ? Fin che c’è speranza noi continueremo a sperare … La strada è tracciata, speriamo che sia presto asfaltata e decisamente più scorrevole.”

Il plauso per tali iniziative che ci arriva dall’assessore al ramo, Vincenzo Cotugno ci fa ben sperare ma necessita, senza ombra di dubbio, un’azione sinergica che la politica deve attuare prima di ogni sua autonoma scelta. L’elogio arriva anche dalla consigliera Aida Romagnuolo, dall’Assessore Vincenzo Niro, dal consigliere Angelo Primiani, e dall’Onorevole Rosalba Testamento. Solo così il Molise –conclude la nota di Borghi d’Eccellenzapotrà tornare ad essere la terra dei Sanniti e non temere più la concorrenza accecante delle altre realtà Italiane.”

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi