Pubblicato: martedì 13 novembre, 2018 - Tempo di lettura: 3 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Regione: assunzioni senza concorso, nomine e modifica dello Statuto. Maggioranza in panne in vista nuovi equilibri

DI GIOVANNI MINICOZZI

Prime crepe nel centrodestra dopo solo sei mesi dall’insediamento nei palazzi che contano, ovvero Palazzo Vitale e Palazzo D’Aimmo.

A dividere la maggioranza al suo interno sono, in particolare, tre argomenti che di politico hanno poco o niente. Si tratta semplicenente di una spartizione di poltrone e poltroncine che coinvolge soprattutto parenti, amici e amiche di una parte del consiglieri regionali. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l’assunzione di venti persone fatte da due società (Consedin ed Ernst Young) che si erano aggiudicate la gara, ai tempi di Frattura, per la consulenza e il supporto tecnico nella fase di gestione dei fondi comunitari. Tra i fortunati assunti nei giorni scorsi figurano parenti stretti (cognate, fratelli e affini) nonché amiche e amici di alcuni esponenti politici della Regione. Non è dato sapere, pero’, se le assunzioni, fatte senza alcuna selezione pubblica, siano state sponsorizzate da esponenti della precedente giunta di Paolo Frattura, dall’attuale governo oppure da entrambi. Dunque, si utilizzano i soliti sistemi per fare clientelismo becero a danno di tanti giovani meritevoli e in grado di superare una selezione pubblica costretti a emigrare. Tutto questo senza voler considerare lo spreco di risorse pubbliche in favore di società private che incrementano i costi del 20% per il proprio profitto e l’immoralità di certe scelte.

Ma il dato politico eclatante emerso dal conclave della maggioranza è relativo a Massimiliano Scarabeo che ha dichiarato di non appartenere più a Forza Italia e, quindi, gli equilibri nel centrodestra vanno a cambiare poiché gli azzurri perdono un rappresentante che non giustificherebbe più la nomina di due assessori di Forza Italia nell’esecutivo targato Donato Toma.

Secondo i bene informati Scarabeo potrebbe aderire nelle prossime ore al gruppo di Fratelli d’Italia insieme a Michele Iorio, il quale seguirebbe Raffaele Fitto nel passaggip con Giorgia Meloni. A quel punto Fratelli d’Italia, che aveva eletto solo Quintino Pallante, diventetebbe il gruppo più numeroso a Palazzo d’Aimmo e potrebbe chiedere la Presidenza del Consiglio e un posto in giunta.

Altro tema di scontro è rappresentato dalla modifica della Statuto, per stabilizzare l’ufficio di Presidenza del Consiglio regionale per cinque anni, proposta dal Presidente Donato Toma. Sono in molti a non voler cambiare le regole a partita in corso e chiedono di mantenere l’elezione di metà mandato almeno per questa legislatura.

Infine, corpo a corpo tra gli inquilini di via Quattro Novembre anche sulle nomine negli enti subregionali a partite dal consiglio di amministrazione di Molise Acque. Nessuna decisione è stata assunta dalla maggioranza sui temi oggetto di confronto, e di scontro, con il governatore che cerca di guadagnare tempo per limare il dissenso.

In buona sostanza, la maggioranza di centrodestra ha deciso di non decidere rinviando tutti i problemi venuti a galla a data da definire in attesa dei nuovi rapporti di forza e dei nuovi equilibri politici che si dovrebbero stabilizzare nel prossimi giorni. Sullo sfondo, pero’, resta Il fatto che dopo solo sei mesi la maggioranza di centrodestra alla Regione ha già esaurito la sua luna di miele e tutto lascia prevedere un imminente rimpasto nell’esecutivo regionale.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi