Pubblicato: venerdì 09 novembre, 2018 - Tempo di lettura: 1 min.

Vent’anni di impegno civico: a Termoli nasce la “Casa del popolo”

Vent’anni di impegno civico, di battaglie per difendere il territorio, dal no al nucleare, passando per quello alla Turbogas e per ultimo il progetto sul tunnel. Ancora impegno per la ripubblicizzazione dell’acqua, contro le trivelle, per l’istituzione del registro tumori. E’ stato il lavoro negli anni svolto da comitati, associazioni, coordinamenti nati volta per volta, dove in prima linea c’erano sempre cittadini accomunati dai valori di sinistra, quella per certi versi più radicale. Tutte queste anime ora hanno trovato un’unica casa, un unico luogo in cui potersi confrontare, in cui poter discutere e condividere il futuro della città, “La casa del popolo” uno spazio che è stato definito sociale, culturale, antifascista, antirazzista, antiliberista e ambientalista. Un crocevia di soggettività individuali e collettive che intendono organizzarsi e mettersi in rete per costruire “una città in comune”
Tra gli obiettivi quello di dotare la città di una pianificazione urbanistica improntata al consumo di suolo zero e al recupero del patrimonio edilizio esistente, quello di mettere in sicurezza le strade e le zone a rischio idrogeologico, quello di bloccare le grandi opere previste per Termoli, quello di garantire un servizio sanitario pubblico ed efficiente. Una sorta di manifesto politico della ‘casa del popolo’, che come simbolo ha scelto la stella rossa di comunista memoria e sotto il mare, un gruppo pronto alle prossime sfide elettorali con le Comunali in programma nel 2019. “Ne discuteremo tutti insieme – spiega Paolo Marinucci – certo è che la politica si fa tutti i giorni”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi