Pubblicato: martedì 11 settembre, 2018 - Tempo di lettura: 3 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Termoli – San Vittore. Iorio rilancia l’autostrada e la bretella sul fianco sinistro del Liscione

di GIOVANNI MINICOZZI

L”ex governatore Michele Iorio rilancia il progetto dell’autostrada del Molise per collegare il Tirreno all’Adriatico e per eliminare lo storico isolamento del Molise dal resto del mondo. ” È un’ opera che interessa il governo ed era inserita al tredicesimo posto del piano nazionale sulle infrastrutture” ha detto Iorio che ha rilanciato anche il potenziamento della Ss 87 da Campobasso a Casacalenda e la realizzazione di una bretella sul lato sinistro del Liscione per superare le attuali difficoltà del viadotto. “Qello che è certo è che la quattro corsie autostradale è un impegno del governo nazionale che ha l’obbligo, a mio giudizio, di realizzare . Le responsabilità di questi ritardi per la maggior parte sono dell’ultimo governo che si è disinteressato della vicenda e che ha trovato una giunta regionale piuttosto tiepida rispetto al problema. Io credo che bisogna rilanciare un diritto che il Molise ha acquisito, quello di avere la concessione di un’ opera autostradale che potrebbe anche essere, nel caso , realizzata esclusivamente con fondi pubblici senza project finance e quindi senza lo spauracchio, che mi sembra altrettanto poco influente, dell’ eventuale pedaggio. Ecco – ha aggiunto l’ex governatore – bisogna riportare i termini della questione con molta serietà anche leggendo le carte, leggendo lo studio di fattibilità sul modello di corridoio Tirreno- Adriatico che passa per il Molise e comprendere, dal momento in cui Di Pietro, all’epoca Ministro, decretò la realizzazione di quest’opera, che è diventata un’ opera del governo e non della Regione. Si tratta solo di dire che siamo pronti a ricevere quest’opera che era inserita come tredicesima opera in ordine cronologico da realizzare sulle varie tratte autostradali italiane e su questo si sono impegnati tanti governi e tanti parlamenti. Rispetto a questo modo di essere io farò tutto quello che mi è possibile fare perché non si abbandoni l’idea che trasformerebbe il Molise da una Regione isolata ad una Regione con ottime possibilità di crescita”. – Ma le risorse ci sono? :Intanto la società autostrade qualcuno la vuole mettere in liquidazione? “La società è già stata messa in liquidazione per un 50% che e’ dell’Ànas ma il Consiglio regionale, uno degli ultimi consigli regionali, quando Frattura portò la proposta disse di NO. Quello che è certo è che non è un problema del Molise, nel senso che finanziariamente se ne deve far carico lo Stato e non incide nemmeno sulle altre problematiche viarie che la Regione ha”. – Intanto è sopraggiunta l’emergenza Bifernina con il viadotto sul Liscione, come si può risolvere? ” Mah, il viadotto sul Liscione a mio giudizio si risolve aggirandolo e la vera alternativa è quella di passare sulla sponda sinistra del Biferno che era l’ipotesi che il tracciato dell’autostrada già prevedeva .Se ci sono le condizioni tecniche si potrebbe chiedere già un intervento urgente su quel tratto perché io penso che se c’è la necessità il governo deve essere pronto a dare risposte anche al Molise e questo riapre la questione di un’ opera di tipo nazionale che attraversa la Regione. Alltrimenti veramente non abbiamo nulla da chiedere “. Dunque la discussione sulla viabilita’ principale continua ma soluzioni concrete non se ne vedono all’orizzonte.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi