Pubblicato: venerdì 10 agosto, 2018 - Tempo di lettura: 1 min.

L’acqua della sorgente del Biferno arriva a Termoli: il Molisano Centrale è realtà. Da metà novembre servite le prime case

L’acqua della sorgente Rio Freddo del Biferno che raggiunge il serbatoio di Difesa Grande a Termoli. Un momento storico per quella che è stata definita come l’opera più importante dopo la diga del Liscione: l’acquedotto molisano centrale. Undici comuni serviti, oltre 150 chilometri di condotte, tre centrali di sollevamento e controllo e sei serbatoi ma anche una centralina di produzione di energia. Quasi novanta milioni di euro per un intervento che consentirà di superare le emergenze del Basso Molise e gradualmente porterà l’acqua di sorgente direttamente nei rubinetti e non più dall’invaso artificiale di Guardialfiera.

L’opera è stata realizzata dal commissariato straordinario di nomina regionale guidato dall’ingegnere, Donato Carlea e ha richiesto un impegno tecnico e amministrativo non indifferente per superare anche le criticità dovute a frane e altre calamità naturali oltre a un complesso iter burocratico. Restano circa diciotto chilometri per collegare anche Petacciato e Montenero di Bisaccia mentre tutti i Comuni dovranno dotarsi di allacci ai punti di consegna. L’opera pubblica sarà gestita dall’azienda speciale regionale Molise Acque. All’incontro presenti il governatore, Donato Toma, e l’assessore Vincenzo Niro, i sindaci dei centri interessati, tecnici e dipendenti. Il primo centro ad essere servito nelle case sarà Termoli, poi gradualmente, tutti gli altri. Si parla di metà novembre per la città adriatica.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi