Pubblicato: lunedì 06 agosto, 2018 - Tempo di lettura: 2 min.

Ore contate per il semaforo di Petacciato, il prefetto scrive all’Anas: meglio una rotonda

Sono i due comuni che aprono e chiudono il tratto molisano della Statale 16, Petacciato e Campomarino, separati da una trentina di chilometri di strada che costeggia il mare. E’ una delle più panoramiche del versante est, la nazionale Adriatica. E i due comuni costieri da tempo sono alle prese con i pericolo che la statale costituisce per pedoni e automobilisti. A nord, al confine con San Salvo e l’Abruzzo un semaforo che se in inverno è abbastanza tollerato, in estate diventa un supplizio per auto e camion. Code a volte chilometriche sotto il sole rovente e una sosta per l’attesa del verde che a volte supera i dieci minuti. Intollerabile, se non fosse che le multe, per velocità eccessiva o per le infrazioni rilevate al semaforo dalla telecamera le incassa il comune di Petacciato.

Ora la questione, dopo essere stata sollevata decine di volte, anche con petizioni popolari e gruppi nati su facebook, è finita sul tavolo del prefetto di Campobasso. Maria Guia Federico ha scritto una lettera all’Anas nella quale chiede una soluzione per motivi di sicurezza e ordine pubblico. E se è vero che il semaforo consente l’attraversamento pedonale, per la verità raro, e la svolta delle auto verso il bivio che porta al paese, dall’altro costituisce un pericolo per gli improvvisi rallentamenti causati dalle auto in coda. Insomma, anche il prefetto di Campobasso ha sposato la causa e sollecitato l’Anas a intervenire. L’idea è sempre la stessa, finora inascoltata, una rotonda che possa incanalare il traffico nelle varie direzioni. Un tema che da decenni ha avuto anche l’amministrazione di Campomarino, con l’accesso al mare Lido dalla Statale Adriatica e che ora il comune ha cominciato a risolvere realizzando le prime rotonde delle tre previste. Inutile ricordare gli incidenti e i tamponamenti avvenuti nei due punti della nazionale. Passerà l’ennesima estate, con l’esodo e il congestionamento del traffico durante il periodo di Ferragosto alle porte, ma il semaforo di Petacciato continuerà a funzionare e a fruttare soldi, gli automobilisti proseguiranno nell’infrazione, da ritiro della patente ma ormai tollerata, di saltare la doppia riga e infilarsi verso il lido. La sorte, come sempre, avrà gli occhi bendati.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi