Pubblicato: mercoledì 11 luglio, 2018 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Campomarino, il consigliere Saburro contesta la nuova viabilità: “Il centro resta isolato”

Il cuore del Comune di Campomarino è stato isolato dal resto del territorio. Disagi e scelte per la viabilità non condivise con i cittadini sono stati segnalati in una nota dal consigliere di opposizione, Antonio Saburro. Secondo l’esponente della minoranza il senso unico, la nuova piazza Vittorio Veneto (priva di parcheggi) e una inutile e pericolosa rotatoria, stanno di fatto uccidendo le varie attività ubicate nel pieno centro di Campomarino come bar, tabacchi e altri locali.

Aver tolto i parcheggi in piazza Vittorio Veneto e in Largo Santa Maria a Mare – ha affermato Saburro – ritengo sia stato uno dei maggiori danni prodotti da questa maggioranza al nostro paese, perchè – ha aggiunto – Campomarino centro, proprio per la sua conformazione territoriale, non doveva essere privata di parcheggi nelle due piazze”. A questo – ha rimarcato il consigliere – si aggiunge il fatto che la nuova regolamentazione obbliga tutto il traffico che vuole arrivare al centro proveniente da sud, ad incanalarsi sulla strada residenziale di via Risorgimento, strada non idonea a sopportarlo – anche in assenza di adeguati marciapiedi e per la presenza di auto in sosta dei residenti e per i tanti accessi privati delle singole abitazioni.

Il consigliere ha evidenziato che l’unico tratto di strada che andava gestito meglio era quello che da Piazza Vittorio Veneto arriva fino alla Farmacia, ma questo – ha aggiunto – non significava dover applicare il senso unico e togliere i parcheggi che esistevano in Piazza Vittorio Veneto e Largo Santa Maria a Mare. Il tutto – si ricorda nella nota – era riuscito molto bene al Comandante Massimo Albanese, il quale in poco tempo e senza stravolgere nulla, mise ordine nel tratto di strada in questione. Ancora, la questione della rotatoria e dei disagi per gli automobilisti. “L’amministrazione, dopo le tante proteste – ha osservato l’esponente della minoranza – sta cercando di trovare rimedio a quanto fatto, ma qualsiasi soluzione – ha concluso – non potrà più restituire un centro vivo e una Campomarino migliore ma bisognava prima tenere conto delle reali esigenze del paese”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi