Pubblicato: martedì 17 aprile, 2018 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Gli occhi dell’Italia puntati sul Molise. Il PD rinvia l’Assemblea Nazionale

Le elezioni regionali del Molise sono diventate terreno di schermaglia per i battibecchi nazionali. Ad animare il dibattitto c’ha pensato il segretario nazionale reggente del PD, Maurizio Martina, che ha rimbrottato a muso duro il leader della Lega Matteo Salvini. “Qualcuno lo avvisi – ha detto Martina – che il Paese ha già votato e adesso chiede risposte, non propaganda. Questo uso delle elezioni regionali del Molise e Friuli come fossero cavie da laboratorio – ha chiosato Martina – è quanto di più irrispettoso possibile verso gli elettori di quelle regioni oltre che di tutti gli italiani”.

Tuattavia, nonostante le dichiarazioni del segretario reggente, e a testimonianza di quanto le elezioni del Molise siano invece attese com un importante segnale anche in casa del PD, è proprio la segreteria nazionale del Partito Democratico a lanciare un preciso segnale in questa direzione. L’attessissima Assemblea Nazionale del partito, prevista per sabato 21 aprile, è stata rinviata a data da destinarsi e successivamente alle elezioni regionali del Molise. A comunicarlo, con soddisfazione, è stata una nota dell’ex parlamentare Laura Venittelli nella sua veste di presidente dell’assemblea regionale del PD Molise.

Non posso che essere soddisfatta per questa decisione che avevamo auspicato da dieci giorni – ha detto Venittelli. Non sarebbe stato un segnale positivo quello di ignorare di fatto il passaggio elettorale molisano, come sta dimostrando l’evidenza avuta sul palcoscenico italiano del voto del 22 aprile”.

Dirigenti, eletti e attivisti del partito democratico – ha proseguito Laura Venittelli – ora dovranno profondere il massimo sforzo in Molise e in Friuli per conquistare l’indispensabile inversione di tendenza rispetto al dato del 4 marzo scorso”.

Verosimilmente la situazione nazionale potrebbe sbloccarsi solo all’indomani del 29 aprile, allorquando i risultati di Molise e Friuli saranno acquisiti e la partita per la premiership tra Salvini e Di Maio sarà a quel punto chiara in ogni suo elemento. Quindi, per il momento, occhi puntati sul piccolo Molise che beneficia in questo momento di una grande attenzione mediatica dalle ricadute talvolta imprevedibili come, ad esempio, la meravigliosa vetrina dedicata dalla trasmissione “Propaganda Live”, in onda sul La 7 sabato scorso. Diego Bianchi, in arte Zoro, giunto in regione sulle tracce di Luigi Di Maio si è poi allargato ad un tour enogastronomico, antropologico, politico e paesaggistico, che ha dato in mezz’ora di TV una strepitosa immagine del Molise come non si era mai vista prima.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 



Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi