Pubblicato: lunedì 19 marzo, 2018 - Tempo di lettura: 2 min.

Strage di via Fani 40 anni dopo: oggi a Guglionesi il ricordo di Giulio Rivera

40 anni fa la strage di via Fani. Era il 16 marzo del 1978 quando il presidente della Dc Aldo Moro venne rapito dalle Brigate Rosse. La sua scorta trucidata nell’agguato: cinque tra poliziotti e carabinieri che seguivano passo passo Moro. Tra loro il giovanissimo Giulio Rivera, un poliziotto di 23 anni, originario di Guglionesi, dove ancora oggi vive un fratello, Angelo. Da allora ogni anno nel cimitero di Guglionesi davanti alla tomba di Rivera si svolge una commemorazione per ricordare il poliziotto, il servitore dello Stato, per ricordare l’uomo. In occasione dei 40 anni dalla strage il 16 marzo i familiari hanno preso parte alla cerimonia organizzata a Roma insieme al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Oggi invece il ricordo è stato celebrato nella sua città natale, prima in consiglio con una seduta monotematica a cui hanno partecipato anche gli studenti dell’istituto omnicomprensivo a cui il sindaco Leo Antonacci ha rivolto un invito a fare tesoro dell’esempio di Giulio. Quindi la commemorazione si è spostata al cimitero, alla presenza dei familiari e delle autorità. “Come Cristo ha dato la vita per gli altri, Giulio ha dato la vita per lo Stato” le parole del cappellano don Francesco Rinaldi. Alla cerimonia ha partecipato anche il questore Mario Caggegi.
Forze dell’ordine, amici, ma anche i familiari erano presenti al momento di preghiera. I nipoti, ma soprattutto il fratello Angelo, che ricorda così il suo caro Giulio: “Aveva 10 anni in meno di me, gli ho fatto da papà e da mamma. Poi è andato a fare il militare, quindi è entrato in polizia. Ricordo quel giorno quando ho saputo del rapimento e che avevano ammazzato la scorta, speravo che non ci fosse anche Giulio, gli amici cercavano di tranquillizzarmi dicendomi che magari era a riposo quel giorno, ma purtroppo non è stato così. Il suo ricordo è nel mio cuore”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi