Pubblicato: mercoledì 14 marzo, 2018 - Tempo di lettura: 1 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Campobasso – ‘Scoppia’ il caso Lucarino, l’amministrazione cerca di correre ai ripari

di ANNA MARIA DI MATTEO

La questione è seria e coinvolge oltre mille proprietari di terreni che rientrano nella cosiddetta perimetrazione Lucarino, aree agricole diventate edificabili. A Campobasso la situazione sta assumendo dimensioni preoccupanti, al punto che un gruppo di cittadini ha deciso di costituirsi in comitato per far sentire la propria voce e chiedere all’amministrazione comunale di porre rimedio ad un provvedimento che rischia di mettere sul lastrico centinaia di famiglie.

Le aree che rientrano nella perimetrazione Lucarino rappresentano una grossa fetta del territorio comunale. I proprietari dei terreni che ne fanno parte si sono visti recapitare cartelle esattoriali con cifre da capogiro: dai duemila euro fino ad oltre ventimila. E l’imposizione tributaria parte dal 2012, con effetti retroattivi. In sostanza, l’ex Giunta comunale guidata dal sindaco Di Bartolomeo, aveva fissato per quei terreni, la tariffa unica di 8 euro al metro quadro. Una delibera che fu contestata dalla Commissione tributaria che invece aveva stabilito in 90 euro al metro quadro. La nuova Giunta, guidata da Battista, è intervenuta, diverisificando il valore, arrivando ad un massimo di 38 euro, anziché 90 come indicato dalla Commissione tributaria. Ma questo non è servito a risolvere il problema tant’è che ora il comitato annuncia battaglia contro il provvedimento. Il sindaco Battista ha assicurato l’impegno della Giunta a trovare un rimedio al problema che, a dire il vero, si presenta di difficile soluzione. L’intenzione è quella di avvicinarsi quanto più possibile al prezzo fissato dalla Giunta Di Bartolomeo, senza, però, dimenticare quello che ha stabilito la commissione tributaria.

Insomma, un rompicapo per l’amministrazione Battista, che si trova a gestire una situazione che rischia di esplodere se non sarà posto rimedio. Ed anche in tempi brevi perché il Fisco non aspetta.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi