Pubblicato: domenica 14 gennaio, 2018 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Salute prima di tutto, Sanità per tutti

di MINO DENTIZZI

La legislatura regionale attuale, ormai in dirittura di arrivo, è stata caratterizzata da un’involuzione (se non smantellamento) della sanità pubblica e del sistema di welfare, in particolare per le fasce socio-economiche più deboli e per le aree interne della Regione. La prossima legislatura sarà risolutiva per la sorte del servizio sanitario molisano e tutti dobbiamo essere consci che lasciare da parte o mettere in secondo ordine la sanità dai programmi della nuova amministrazione Regionale o continuare addirittura nella direzione ultimamente seguita non compromette solo la salute, ma prima di tutto la dignità e la capacità dei cittadini di concretizzare l’obiettivo prioritario di collocare al primo posto dell’agenda politica il ritorno della sanità pubblica. Due cose sono certe: in Molise oggi esiste un piano occulto (ma neanche tanto) di smantellamento e privatizzazione del SSN, ma è sicuro anche che non esiste un preciso programma politico per il suo salvataggio. Chi si candida al governo della Regione deve avere le competenze per essere in grado di analizzare le criticità del servizio sanitario e di proporre soluzioni per la sua sostenibilità. Riteniamo che la parola d’ordine ‘salute prima di tutto, sanità per tutti’ debba essere la condicio sine qua non per il benessere delle persone, ma anche per la ripresa economica del nostro territorio. Ricordando che le spese per la sanità rappresentano i tre quarti del bilancio regionale, è necessario mettere sempre la salute al centro di tutte le scelte politiche (anche quando per esempio si decide quali strade bisogna costruire o che tipo di attività economiche promuovere sul territorio). Si possono presentare decine di proposte programmatiche negli ambiti più svariati, ma il problema principe ora è quello della tutela della salute ed è necessario intervenire in modo strategico e innovativo. Il silenzio delle forze politiche sulla sanità pubblica non è attribuibile solo a una mancanza di attenzione ma è funzionale a una strategia di depotenziamento strisciante del servizio sanitario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise, reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001 - Editore E.I.S. srl – via San Giovanni in Golfo Z.I. 86100 Campobasso – P.IVA 01576640708
Editorialista Pasquale Di Bello - Direttore responsabile Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi