Pubblicato: domenica 14 gennaio, 2018 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Isernia. Scuole sicure, pressing dei genitori: subito una nuova sede per la Giovanni XXIII

Il nuovo polo scolastico a San Leucio

Si è chiusa con un sostanziale nulla di fatto l’ultima riunione in Comune tra il sindaco Giacomo d’Apollonio, l’assessore all’Istruzione Sonia De Toma e una delegazione della Giovanni XXIII composta dal dirigente scolastico Rossella Simeone e da alcuni docenti e genitori. A loro è stato riferito quanto già si sapeva: nella nuova scuola di San Leucio, in fase di completamento, andranno i bambini della scuola dell’infanzia della San Giovanni Bosco e gli alunni della scuola media Andrea d’Isernia. Almeno per ora gli alunni che frequentano la scuola di corso Garibaldi restano dove sono sempre stati, perché le sue condizioni non sono da ritenersi critiche. Ma proprio questa considerazione lascia perplesso il comitato “Scuole sicure per Isernia”. Perché “una scuola più sicura – ha scritto sui social la portavoce Sandra Marcucci – non è automaticamente sicura. Entrambi gli edifici non raggiungono i requisiti minimi di sicurezza stabiliti per legge e ciò comporta che entrambe le scuole vadano portate in luoghi sicuri. Lì ci sono i nostri ragazzi – ha detto ancora – e non si può disquisire su oscillazioni di valori pesati con il bilancino”. Il comitato scuole sicure non intende comunque fermarsi e ribadisce la sua soluzione alternativa: trasferire i ragazzi della Giovanni XXIII nella sede dell’Università del Molise a Pesche, almeno fino a quando la scuola media non sarà messa in sicurezza o ricostruita ex novo. Quella dell’ateneo molisano è considerata “una bella struttura, moderna, facilmente raggiungibile e soprattutto adattabile con costi e tempi brevissimi. Naturalmente – ha concluso la Marcucci – ogni soluzione analoga potrà essere valutata”. Dal vertice in Comune qualche novità positiva per l’istituto comprensivo Giovanni XXIII è comunque emersa: l’Amministrazione si è infatti impegnata a ristrutturare il centro anziani di via Umbria – che attualmente ospita sei classi delle elementari – entro l’inizio del prossimo anno scolastico. Se non si dovesse fare in tempo, gli alunni verrebbero trasferiti al piano terra del nuovo polo scolastico.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 



Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi