Pubblicato: martedì 02 gennaio, 2018 - Tempo di lettura: 3 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Tipi da Facebook: quelli che… tutta la vita su FB

Michele Mignogna

Inauguriamo a partire da oggi una nuova rubrica “tipi di facebook” ovvero tutto ciò che gira sul social più famoso (e più ricco della storia) partendo dai tanti soggetti che lo animano. Prima però devo fare delle precisazioni a scanso di futuri equivoci, mai e in nessun caso ciò che scrivo è riferito a qualcuno in particolare, qualora lo sarà farò nome e cognome, troverete qualche parolaccia ma fa parte del linguaggio moderno, il linguaggio di FB per cui non vi scandalizzate, potrei essere irriverente, molto irriverente ma anche questo fa parte del grande gioco di FB, per cui buona lettura e buon divertimento.

 

Spesso camminando per strada oppure in fila al supermercato trovi qualche amico, pardon, amico di facebook, si perché sono amicizie diverse, magari con il soggetto in questione non hai mai scambiato un saluto però siamo amici su FB ma sappiamo bene che non è come l’amicizia tra persone che s’incontrano anche al di fuori della piazza virtuale, incontri questa persona dicevo, e la prima cosa che ti dice non è ciao o buongiorno, è “palamiseria stai sempre su FB”, ecco a chi di voi non è mai capitato, e tu cosa rispondi d’istinto? “Cazzo, se sai che sto sempre su Fb ci stai pure tu quindi che domanda è questa?”. La prima bugia, anzi bugiona grande come il supermercato in cui stai facendo la spesa è “si me lo dicono i miei amici”. Tu lo guardi e non sai se dargli due bei ceffoni sulla faccia, metterlo nel congelatore insieme al baccalà congelato o semplicemente cercare di instaurare una discussione educata (anche se sai che è una guerra persa in partenza) per far capire al soggetto che l’utilizzo di questo social non è farsi i cazzi degli altri ma magari utilizzarlo, per quanto possibile, per una formazione personale, parolone vero? Si è vero mi sono fatto prendere la mano. Questi soggetti però non si limitano solo a questo, fateci caso, tutti quelli che dicono questo, non parlano che di storie e storielle che leggono o cercano di leggere su FB, puoi parlarci per tre ore, e per tre ore ti parleranno solo di FB e di quella che scrive a quello, di quell’altro che dice di essere single mentre corteggia una donzelletta però magari è sposato e ha pure dei figli, oppure che quella coppia ha litigato in diretta su FB sotto gli occhi di migliaia di guardoni (altra categoria che poi vedremo). Insomma ti racconta in tre ore tutto ciò che il giorno prima ha spiato sul social, e per fare questo vuol dire che ci devi per forza passare gran parte della giornata o no? Poi però dicono a te che stai tutto il giorno su FB, ma non perché è cosi, anche se ti colleghi al social tre o quattro volte al giorno loro sono sempre lì e ti vedono cazzo e quindi per loro sei sempre su FB, insomma per loro uscire per la spesa è un incidente di percorso, tipo quando leggi sulla bacheca di un commerciante “scusa puoi mandarmi la roba che ti scrivo in privato purtroppo non posso uscire ho da fare”, certo stai cazzegiando su FB per forza non puoi uscire!

 

 

 

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise, reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001 - Editore E.I.S. srl – via San Giovanni in Golfo Z.I. 86100 Campobasso – P.IVA 01576640708
Editorialista Pasquale Di Bello - Direttore responsabile Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi