Pubblicato: domenica 17 dicembre, 2017 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Escalation di criminalità in Basso Molise: in poche ore rapina con pistola e nuovo assalto al Bancomat delle Poste

Alla fine non era una pistola, ma una scacciacani, ma questo non ha impedito al titolare della pizzeria Poker di Campomarino di reagire a quel balordo che a fine serata quando ormai stava per chiudere gli ha rubato l’incasso della giornata, circa 500 euro. E’ piombato nel locale con il volto coperto da un passamontagna e ha puntato la pistola sul proprietario, Fedele Carriero 40 anni. Quest’ultimo in un primo momento ha preso i soldi ma poi ha reagito. E’ iniziata una colluttazione tra i due e il rapinatore ha colpito Fedele al volto con il calcio della pistola. Tra spintoni e qualche pugno il 40enne è riuscito anche a togliere il passamontagna al malvivente, che però ne indossava un secondo. Sono partiti anche alcuni spari, ovviamente a salve. A quel punto il rapinatore ha imboccato l’uscita ed è fuggito. Lo hanno visto scappare a piedi verso il parco e ha puntato la pistola anche contro un automobilista che ha provato a inseguirlo, poi di lui si sono perse le tracce. Nella fuga ha perso un cappello che è stato consegnato poi ai carabinieri. Non è escluso che si tratti di una persona del posto, che sapeva come muoversi. Il titolare della pizzeria, poi, è stato medicato dal 118, per le botte rimediate nella colluttazione. Solo qualche ora prima a Campomarino un assalto con esplosivo al bancomat dell’ex Tercas di via Favorita. Un’escalation di criminalità che preoccupa i cittadini. E nella notte un nuovo colpo questa volta allo sportello delle Poste di Santa Croce di Magliano. Anche qui è stato usato l’esplosivo, ma questa volta alla banda è andata male. Tanti danni e l’ingresso sventrato. A quanto pare volevano arrivare alla cassaforte, che però non è stata coinvolta dall’esplosione e sono fuggiti a mani vuote. Lo scorso giugno un colpo identico allo stesso sportello delle Poste aveva fruttato 25mila euro. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Larino, agli ordini del comandante Raffaele Iacuzio, che ora si occupano delle indagini e che attendono di visionare le immagini delle telecamere. Danni ingenti all’ufficio postale che si trova nel centro del paese e che ora, proprio a ridosso delle festività, potrebbe rimanere chiuso.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi