Pubblicato: domenica 17 dicembre, 2017 - Tempo di lettura: 1 min.

Archivio De Leonardis, alla biblioteca Romano in mostra documenti inediti su Isernia

Il periodo è quello giusto per un regalo. Quello ricevuto dal Comune di Isernia, oltre che inatteso, ha un valore inestimabile: grazie alla generosità della famiglia De Leonardis, il capoluogo ha infatti recuperato un pezzo importante della sua storia. Immagini, notizie e documenti in parte dimenticati ora diventano patrimonio di tutti. Il prezioso materiale sarà custodito nella biblioteca Michele Romano, dove è stata allestita anche una mostra documentaria per consentire a tutti di tastare con mano l’importanza di questo dono fatto all’intera città grazie a una precisa disposizione di Arturo de Leonardis, originario di Isernia, che nei primi decenni del ‘900 si trasferì con la sua famiglia nella Capitale. La mostra dal titolo “Isernia. L’altra memoria”, curata da Manuela De Leonardis e Gabriele Venditti, resterà aperta al pubblico fino al 15 gennaio prossimo. Ma questi documenti resteranno comunque a disposizione di studiosi e appassionati. Che avranno così l’opportunità di approfondire le conoscenze storiche e archeologiche dell’antico Sannio e della città di Isernia.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 



Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi