Pubblicato: lunedì 13 novembre, 2017 - Tempo di lettura: 3 min.

Isernia. Al via il corso per diventare volontari della Croce Rossa Italiana

A Isernia ha preso il via il corso per diventare volontari della Croce Rossa. Un evento molto atteso, che il comitato regionale ha voluto raccontare attraverso l’esperienza di Alessio, giovane medico desideroso di mettersi a disposizione della Cri: “Alessio è un giovane neo laureato in Medicina. E’ nato e vive in provincia di Isernia e ha preso parte alla prima lezione del Corso Base per diventare Volontario di Croce Rossa. Appena entrato, con un po’ di timidezza, ha deciso di sedersi quasi in disparte, ad un lato della sala dove, da lì a breve, i relatori avrebbero iniziato a parlare. Con gli occhi di chi vuole comprendere cosa stia accadendo intorno a lui ha cominciato a guardarsi intorno. Da tempo aspettava questo momento. Da quando quel giorno la sua relatrice di tesi gli ha parlato per la prima volta della Croce Rossa Italiana. L’entusiasmo con cui la sua docente illustrava la sua attività nell’associazione hanno incuriosito Alessio. Tornato a casa ha ripensato alle sue parole, alla volontà con cui, una professionista affermata decida di mettersi in gioco, nonostante il lavoro, la famiglia e le tante vicissitudini che la vita ci presenta. Qual è il motivo che spinge la sua docente, così come gli altri Volontari, a intraprendere questo percorso? Questa domande Alessio se l’è posta per qualche giorno, poi ha preso coraggio e ha deciso di parlarne con la sua professoressa. La docente in questione è la professoressa Corbi, insegna presso il Corso di Laurea di Medicina a Campobasso e da diversi anni e Volontaria del Comitato Regionale Molise della Croce Rossa Italiana. Alle domande del suo studente la professoressa Corbi ha risposto con un “seguimi”. In quei mesi la dottoressa e Volontaria CRI era impegnata presso il Centro Immigrati di Campobasso e quel giorno avrebbe dovuto effettuare alcune visite mediche. Entrati nel centro Alessio ha potuto toccare con mano cosa significa essere Volontario. I sorrisi e i gesti di quegli uomini e donne con quella strana divisa rossa gli sono rimasti nel cuore. Un’esperienza che, assicura, gli ha cambiato la vita: “Per me è stato uno stimolo incredibile, ho capito cosa significa fare qualcosa per gli altri senza avere nulla in cambio. Alcuni immigrati arrivavano senza forze, distrutti dal dolore fisico e psicologico. In quel centro, grazie ai Volontari la loro espressione mutava, e vederli sorridere per me è stato eccezionale. Da allora ho capito che avrei voluto diventare Volontario perché credo che la Croce Rossa sia in grado di accendere quella fiamma di umanità che è presente in tutti noi. Spero di entrare a far parte anche io della grande famiglia della Croce Rossa”. Alessio è uno dei tanti (sono circa quaranta gli iscritti al Corso, di cui cinque stranieri) che ieri hanno preso parte al Corso Base per Aspiranti Volontari organizzato dal Comitato Locale di Isernia. Insieme a lui c’erano medici, disoccupati, giovani e meno giovani, e un gruppo di ragazzi e ragazze ospiti di un centro multiculturale di Pesche. “Perché voglio fare il Volontario? – ha dichiarato uno di loro –. Semplice, perché l’Italia in questi mesi mi ha dato tanto e ora sono io che voglio dare tanto a voi!”. Dall’incontro sono emerse tante storie diverse e tante emozioni nel raccontare ciascuno la propria scelta. Ma tutti hanno dichiarato di avere un’unica aspirazione: aiutare il prossimo. La Responsabile Area 1 e direttore del Corso Base, Roberta Angelocola, ha illustrato il programma, la struttura, l’organizzazione e la segreteria. Successivamente il Presidente regionale CRI Molise, Giuseppe Alabastro, ha salutato i presenti e a voluto conoscere uno per uno i partecipanti. Lo stesso Presidente ha svolto una lezione sulla Storia della Croce Rossa, sul suo organigramma e sui Sette Principi dell’Associazione. “Principi che ancora oggi spingono Alessio e tanti altri – ha dichiarato il Presidente regionale CRI Molise – a voler diventare Volontari di Croce Rossa. Il corso è iniziato con buoni presupposti e sono convinto che questi aspiranti Volontari daranno lustro alla nostra Associazione. Buona fortuna a tutti!”

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise, reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001 - Editore E.I.S. srl – via San Giovanni in Golfo Z.I. 86100 Campobasso – P.IVA 01576640708
Editorialista Pasquale Di Bello - Direttore responsabile Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi