Pubblicato: sabato 04 novembre, 2017 - Tempo di lettura: 1 min.

Gam, sì alla cassa integrazione ma il futuro rimane incerto

di ANNA MARIA DI MATTEO

La proroga della cassa integrazione di un anno ha ridato sicuramente una boccata di ossigeno ai 280 lavoratori ma di certo non risolve il problema alla radice. Il via libera del Consiglio regionale è stato semplicemente un atto dovuto di fronte ad una situazione di estrema gravità alla quale ad oggi non è stato trovato rimedio. Così, all’indomani del voto espresso dall’aula di palazzo d’Aimmo, restano i timori per il futuro. Un futuro che rimane pericolosamente incerto. E il sindacalista della Cgil, Franco Spina non esita a ricordare alla Regione che il tempo stia passando inesorabile ma la Gam resta chiusa. “Rispetto ad un anno fa non è cambiato assolutamente nulla – ha commentato -le condizioni per la cassa integrazione sono le stesse, l’azienda è ancora ferma, dunque c’è poco di cui essere soddisfatti”, ha aggiunto, riferendosi alle dichiarazioni dai toni trionfalistici rilasciate dal governatore Frattura subito dopo il via libera dell’Aula alla proroga della cassa integrazione.

In un anno l’Avicola Vicentina non ha fatto nulla – ha ricordato Spina – A questo punto la Regione deve necessariamente convocare un tavolo istituzionale di confronto con l’azienda per capire quale sia la situazione e soprattutto come l’Avicola Vicentina intenda muoversi. Il rischio, concreto, è che trascorra un altro anno senza che siano stati fatti passi in avanti. Alla Regione non sono bastati dodici mesi per decidere. La cassa integrazione – ha concluso Franco Spina – non sarà eterna”.

Dunque il clima rimane particolarmente teso e le nuvole all’orizzonte della Gam restano ancora nere e minacciose.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise, reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001 - Editore E.I.S. srl – via San Giovanni in Golfo Z.I. 86100 Campobasso – P.IVA 01576640708
Editorialista Pasquale Di Bello - Direttore responsabile Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi