Pubblicato: mercoledì 01 novembre, 2017 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Legge elettorale, battaglia contro il collegio unico

Legge elettorale regionale, forse sarà la discussione sulla mozione di sfiducia, nei confronti di Frattura, in programma per il 7 novembre, martedì prossimo, che ci farà capire quello che accadrà per il nuovo sistema di voto con cui si vuole andare alle prossime elezioni regionali. Se a Frattura, sfiduciato dalla magistratura, che lo indaga per calunnia per i fatti di Bari e per la brutta storia della villa di Termoli, arriverà la fiducia della metà più uno dei consiglieri regionali, come già accaduto con l’Egam, capiremo anche se il sistema di voto con cui si andrà al rinnovo del consiglio regionale sarà l’ennesima ‘rapina’ alla democrazia in Molise. Com’è noto, l’assemblea del Pd votò diversi mesi fa una bozza di riforma che prevedeva tre collegi: Campobasso, Isernia e Termoli, proposta che avrebbe granatito la rappresentatività territoriale non solo di Isernia, ma anche del Bassomolise. E quella proposta fu regolarmente presentata in commissione da Scarabeo, Totaro e Lattanzio. Ironia della sorte, Frattura, che ora briga per il collegio unico, votò la proposta del Pd, dei tre collegi, anche se adesso è a capo degli undici firmatari di un documento che propone il collegio unico. Per Massimiliano Scarabeo si tratta solo dell’ennesima dimostrazione di incoerenza del governatore che dice una cosa e, puntualmente, ne fa un’altra. In sostanza, a dispetto degli impegni presi pubblicamente, anche davanti agli amministratori della provincia di Isernia, riuniti in assemblea in via Berta, Frattura va avanti per la sua strada e così facendo, rischia di ripetersi quanto accaduto anche per l’Egam, quando fu privatizazta l’acqua pubblica dei molisani, nonostante proteste, polemiche e accuse che non furono tenute in alcuna considerazione. Ci sono dieci consiglieri regionali che si sono bendati occhi, bocche ed orecchie per andare appresso a Frattura in un disegno di spoliazione della nostra regione. Ma Scarabeo promette lotta dura, in commissione e in consiglio in difesa della provincia di Isernia e della zona del Bassomolise che verrebbero penalizzate nella rappresentatività se passasse l’ipotesi di collegio unico.

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise, reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001 - Editore E.I.S. srl – via San Giovanni in Golfo Z.I. 86100 Campobasso – P.IVA 01576640708
Editorialista Pasquale Di Bello - Direttore responsabile Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi