Pubblicato: lunedì 08 maggio, 2017 - Tempo di lettura: 2 min.

Pd, anche la mozione Orlando vuole le primarie per la scelta del candidato alla Regione. E per Frattura le cose si mettono male

di ANNA MARIA DI MATTEO
L’euforia, tra i fedelissimi molisani, per la riconferma di Matteo Renzi alla guida del partito democratico è durata poco. Perché all’indomani dell’esito delle primarie che a livello nazionale hanno premiato l’ex premier, in Molise c’è una grossa fetta del Pd che ora chiede a gran voce le primarie per la scelta del candidato alla presidenza della Regione. Il mandato di Frattura e dell’intero Consiglio regionale scadrà a febbraio 2018, dunque le elezioni regionali non sono poi così lontane. E nel Partito democratico sono in molti a sollecitare chiarezza nelle scelte e soprattutto a voltare pagina  per non arrivare impreparati all’importante appuntamento.
Dunque la ricandidatura del governatore uscente, Paolo di Laura Frattura non è affatto scontata come vorrebbe far credere il diretto interessato e il suo entourage, a cominciare dalla segretaria regionale del partito, Micaela Fanelli. Nient’affatto. Il parlamentare Roberto Ruta, su questo aspetto, è stato chiaro: occorre un confronto all’interno del Pd  su una scelta così importante. Posizione che collima perfettamente con quella espressa dai rappresentanti molisani della mozione Orlando che fa capo al consigliere regionale Massimiliano Scarabeo.
In una nota sottoscritta dallo stesso Scarabeo e da Michele Di Giglio, Oreste Campopiano, Giuseppe Libertucci, Ombretta Pollice, Franco Di Biase e Michele Giuliani, c’è la richiesta di discontinuità con l’operato della segreteria regionale che passi anche attraverso un consuntivo sull’operato della Giunta regionale, giudicato insufficiente. «Le fughe in avanti  non servono in questa fase, se non dopo aver affrontato con spirito unitario e costruttivo i nodi irrisolti», è scritto nella missiva. Ma l’onda del dissenso nei confronti del presidente Frattura arriva fino al basso Molise, dove la renziana Venittelli e i suoi sostenitori rilanciano la necessità di indire le primarie per la leadership alla Regione, mentre il parlamentare Danilo Leva ha invitato Frattura a farsi da parte.
E l’assemblea regionale, fissata per il 27 maggio rappresenterà un importante banco di prova. La segretaria Fanelli, dal canto suo, ha chiarito che il tema delle primarie è così importante da richiedere il coinvolgimento di tutti i partiti della coalizione, «ma non ricandidare Frattura – ha detto – potrebbe essere interpretato come una bocciatura della sua  azione di governo». La richiesta, pressante che arriva  da gran parte del Pd, di indire le primarie già da sola significa una bocciatura per Frattura. Senza considerare, poi, le critiche, dirette al governatore uscente, che arrivano dagli altri partiti della coalizione. Insomma, per Frattura si annunciano tempi duri.

 

1 Commento
Lascia un commento
  1. emanuela ha detto:

    Per quanto mi riguarda io proporrei che tutti gli uscenti da cariche amministrative si sottoponessero alle primarie prima di essere candidati alla riconferma perché chi ha ben fatto sarebbe “incoronato”dal popolo stracciando gli eventuali avversari in caso contrario i partiti non dovrebbero subire lacerazioni al loro interno perché non sono stati i dirigenti a fare scelte questa sarebbe una scelta coraggiosa ma ancor più democratica

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Il Giornale del Molise, reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001 - Editore E.I.S. srl – via San Giovanni in Golfo Z.I. 86100 Campobasso – P.IVA 01576640708
Editorialista Pasquale Di Bello - Direttore responsabile Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi