Pubblicato: giovedì 20 aprile, 2017 - Tempo di lettura: 1 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Migranti a Isernia, il comune dice no allo Sprar

Emergenza migranti, Isernia chiude la porta in faccia al prefetto Guida, decidendo di rifiutare l’ipotesi di un centro di accoglienza gestito direttamente dal comune. È stato infatti approvato a larga maggioranza, 27 voti a favore, tre contrari e tre astenuti, un atto di indirizzo, preparato da Giovancarmine Mancini, Nicola Moscato e Francesca Bruno, in cui non solo si nega la possibilità di aprire uno Sprar, questo il nome del centro di accoglienza comunale, ma si chiede al prefetto di controllare in maniera più ferma e puntuale la gestione dei vari centri di accoglienza gestiti dai privati e spesso non in regola con la normativa. L’atto di indirizzo sostanzialmente ha unito l’intera maggioranza e la minoranza di centrodestra, mentre la sinistra ha votato contro.

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Il Giornale del Molise, reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001 - Editore E.I.S. srl – via San Giovanni in Golfo Z.I. 86100 Campobasso – P.IVA 01576640708
Editorialista Pasquale Di Bello - Direttore responsabile Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi