Pubblicato: giovedì 20 ottobre, 2016 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Campobasso. Al Teatro Savoia “Il berretto a sonagli” con Sebastiano Lo Monaco

La programmazione del Teatro Savoia a Campobasso resta intrisa di terra di Sicilia, dopo la straordinaria pagina scritta con lo spettacolo “Per non morire di mafia”, alla presenza del presidente del Senato, Pietro Grasso, in replica nei prossimi giorni a Isernia e Agnone per il Progetto Legalità.

Da domani sono disponibili i tagliandi d’ingresso per un classico del teatro pirandelliano come “Il berretto a sonagli”, in programma sabato 22 e domenica 23 ottobre (il 24 ottobre all’Auditorium Unità d’Italia di Isernia) con la compagnia Sicilia Teatro, protagonista Sebastiano Lo Monaco, nei panni di Ciampa e regista della commedia. Un produzione che vede la collaborazione del Festival La Versiliana di Pietrasanta e del Teatro Luigi Pirandello di Agrigento, con le musiche originali di Mario Incudine.

“Due parole… Una commedia nata e non scritta, così Pirandello ha definito il suo “Berretto a Sonagli”. Su questo pensiero – afferma Sebastiano Lo Monaco nelle note di regia – ho costruito la mia regia viva e non scritta. Tutti gli attori in questo spettacolo hanno cercato di essere personaggi vivi e veri, più di noi che respiriamo, alternando pianto e riso durante tutto lo svolgimento del dramma.”
“Mi preme però dire – continua l’artista siracusano – la ragione per la quale mi sono appassionato a questo progetto. Il personaggio di Ciampa, apparentemente grottesco, è in realtà straziante, ma soprattutto è il più moderno degli eroi pirandelliani. Il “Berretto” è la storia di un uomo giovane, poco più di quarant’anni, che tradito dalla moglie accetta la condanna e la pena di spartire l’amore della propria donna con un altro uomo, pur di non perderla. Un tema drammatico e attuale che si voglia o no! Per tradizione questo personaggio è stato affrontato da attori alla fine della propria carriera, ad ogni modo avanti con gli anni. Questo travisava la forza drammatica di Ciampa, così eroico e pieno di umanità, una umanità silenziosa e astuta che gli da la forza di difendere la sua infelicità coniugale, contro la società ridicola di quel tempo. Un personaggio insomma apparentemente piccolo ma infinitamente grande.”

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise - reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001- Editoria: Editoria Innovazioni Sviluppo srl - via San Giovanni in Golfo ZI - P.IVA 01576640708
Editorialista: Pasquale Di Bello - Direttore responsabile: Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi